Stramaccioni: “Non sputo dove ho mangiato, ho pagato l’inesperienza”

Torna a parlare Andrea Stramaccioni. L’ex allenatore dell’Inter, a distanza di quattro mesi dall’esonero, ha parlato ai microfoni di Massimo Ugolini in esclusiva per SkySport24 e queste sono state le sue parole: “Io con il mio presidente, con il mio ex presidente, ho parlato ogni giorno tantissimo. Non sono uno che sputa nel piatto dove ha mangiato, soprattutto per rispetto dei tifosi dell’Inter che mi sono stati vicino ogni giorno fino all’ultimo e mi hanno voluto bene fino alla fine, che è una cosa che porterò dentro di me di un capitolo per me assolutamente chiuso. Da gennaio abbiamo avuto tutta una serie di problemi, di sfortuna nell’intensità e nella frequenza di giocatori che andavamo perdendo, su tutti Milito e Samuel ma anche Palacio, Zanetti. Se mi ero sentito in una posizione di grande controllo della situazione fino al giro di boa, probabilmente anche io in un momento di emergenza e difficoltà ho pagato l’inesperienza. E credo che non ci sia niente di male nell’ammetterlo”.

Fonte: Fcinter1908.it