Stramaccioni: “Rigore inesistente, stagione maledetta”

Passiamo ore ad esaminare limiti, problemi legati ad infortuni, assenze che pesano, problemi tecnici di una squadra che non è stata costruita per arrivare in alto. Nessuno mai si è sognato di dire che l’Inter non ha problemi evidenti di formazione e di qualità. Poi però vediamo le partite e tutte le volte che si costruisce qualcosa, ad un certo punto quel qualcosa viene disfatto.

A Trieste il primo tempo è stato a senso unico, Rocchi cade al limite dell’area. Fallo da ultimo uomo. L’arbitro gli chiede di alzarsi. Palo di CambiassoAlvarez che ci prova in tutti i modi ad ispirare e a tirare, ma niente. La palla non entra. Stramaccioni perdeGargano a centrocampo il Cagliari attacca, arriva con facilità in area e succede che protesta per due rigori non concessi. Poi il terzo episodio, cade pure Pinilla, Silvestrecerca di evitarlo e Celi non resiste, il penalty lo dà, uno a zero per i rossoblù e la partita cambia. Altro giro, altro blackout. Con Samuel che va a giocare in attacco dopo cheCambiasso era stato sostituito da Nagatomo e lo stesso giapponese esce dopo pochi minuti perchè si fa male al ginocchio. Sempre lo stesso. A fine gara il tecnico interista parla ai microfoni di Sky. E queste sono le sue parole:

EPISODI – Quanto pesano? Purtroppo, e lo dico perché abbiamo fatto un ottimo primo tempo nonostante le assenze e l’emergenza, abbiamo avuto tre occasioni importanti, Handanovic mai impegnato. Parlando di calcio, la chiave per me è stata l’infortunio diGargano perché in quel momento Cambiasso e Kovacic erano andati avanti ad aoiutare Rocchi e lui facevo da collante con la difesa, quello ci ha pesato, abbiamo perso qualcosa, Kuzmanovic ha caratteristiche diverse. Nagatomo entra e lo devi sostituire, da 14 siamo adesso con altri due giocatori in meno. Il Cagliari poi ha meritato. Ancora una volta totalmente inesistente il rigore che va a condizionare la gara. 

SITUAZIONE – Io conosco i miei ragazzi, abbiamo comunque approcciato in maniera positiva alla gara, nonostante gli episodi a sfavore. E’ l’ennesimo fallo a sfavore. E c’è punizione su Rocchi ed espulsione. Noi senza i tre attaccanti stiamo cercando di andare avanti comunque. 

DISEGNO CONTRO L’INTER? – Non credo che ci sia qualcosa che vada oltre all’errore. Sentire Pinilla che dice che praticamente si è tuffato, vedere Silvestre che leva la gamba, come fai a dare quel rigore? Lo dai poi contro una squadra in emergenza. E sono dispiaciuto più per la perdita di Gargano.

INFORTUNI – Nagatomo? E’ il ginocchio il problema. Lo stesso del derby. L’avere affrontato due competizioni con alcuni reparti in emergenza ha aumentato i minutaggi dei singoli. Stagione maledetta, anche in una partita in cui fai bene, perdi un giocatore con caratteristiche chiave in quel momento e questo è un problema. 

ALVAREZ – Come faremo contro la Roma? Contro la Roma Pereira e Guarin out. Siamo in emergenza e gli arbitri potrebbero tenerne conto (ride.ndr). Scherzo ovviamente. Giriamo pagina e cerchiamo di arrivare carichi a mercoledì. 

IBARBO – Il rigore se c’è su Ibarbo, comunque non c’è su Pinilla. Io non sto piangendo. Il movimento di Ibarbo può far pensare al rigore. Ma quello dato è inventato. 

PRESIDENTE – Le sue dichiarazioni? Lui è sovrano e ha sicuramente più esperienza di me. Io ho una squadra d’allenare: devo credere nei miei giocatori e nei valori dello sport. Siamo andati in campo per fare bene. Questo si è visto. 

Fonte: Fcinternews.it