Stramaccioni: “Pazzini? Ho scelto Milito. Sneijder non si tocca”


Pinzolo
– “Philippe rappresenta uno dei giocatori di maggior talento di questa nuova Inter. – afferma dallo stadio Pineta, l’allenatore neroazzurro – Spesso non ci ricordiamo che è un ragazzo classe ’92, ma credo che l’esperienza in Spagna lo abbia maturato ed è diventato un giocatore importante per noi”.

Paulinho più di Poli? Entrambi non sono due giocatori dell’Inter in questo momento. Stiamo parlando di due centrocampisti giovani: uno lo conosco bene, la mia stima per Andrea non è una novità.

Poli – ha ammesso Stramaccioni – è normale che ci siano delle dinamiche di mercato che non dipendono né dal calciatore né dall’allenatore. Erano due trattative che non sono andate come le società speravano, ma è abbastanza normale in sede di calciomercato”.

Si è parlato anche di Giampaolo Pazzini, un profilo troppo elevato per essere considerato un vice-Milito, non inserito nei nuovi schemi di gioco nerazzurri: “Credo che lui sia innanzitutto un attaccante di grande valore. La scelta cui accennava il presidente Moratti parte da una considerazione tecnico-tattica e in questo non ho problemi ad ammettere che la mia prima scelta in attacco è Diego Milito. Sulla base di questa scelta, l’inter ha il diritto di fare le sue valutazioni sul mercato. Come ho già detto l’Inter viene prima di tutto. Senza dubbio la valutazione parte da me: questo senza dubbio”.

“Il mio sogno – ha precisato l’allenatore – è avere tre giocatori offensivi; poi è ovvio che una squadra deve poterselo permettere e deve essere in grado di trovare i suoi equilibri”.

Stramaccioni ha parlato infine di mercato: “Se Sneijder rimane? Per me è sì, so che rimane e non ho avuto notizie di nessun tipo differenti. Moratti ha definito un rischio l’interesse dei russi su Sneijder? Mi sembra che dopo i casi Ibrahimovic e Thiago Silva sia un discorso che vale un pochino per tutti: tranne Zanetti sono tutti cedibili. Ranocchia? Con me ha giocato, è un difensore sul quale io punto e ho esplicitamente chiesto che rimanga all’Inter”.