Strama: “La mia Inter più bella”

“Oggi per me è stata la partita più bella dell’Inter, nel secondo tempo ci siamo divertiti e abbiamo divertito chi era allo stadio”. Andrea Stramaccioni si gode il successo dei nerazzurri contro il Catania, ma rimane con i piedi per terra: “La classifica non è intelligente guardarla, siamo una squadra in crescita e rispetto alle tre davanti siamo quelli che hanno cambiato di più. L’allenatore deve cercare di migliorare partita dopo partita”.

Il tecnico dei nerazzurri entra poi nello specifico e spiega: “Il dato più importante è quello difensivo – dice -. Noi siamo stati sempre pericolosi davanti anche quando le cose non andavano. Oggi, a parte la grande disattenzione su Almiron all’inizio, abbiamo concesso poco o niente al Catania. E con il loro attacco e centrocampo è una gran cosa”.
Strama spiega poi la scelta del tridente Palacio-Cassano-Milito: “Volevamo dare un segnale che l’Inter avrebbe cercato di vincere questa partita con la trazione anteriore – afferma – Il risultato è stato positivo, anche quando è uscito Antonio ed è entrato Alvarez l’Inter è riuscita a costruire tanto senza concedere molto al Catania”.

Fonte: Sport Mediaset