La storia del calcio

Le origini del calcio
Le origini del calcio

Lo sport del calcio possiede radici antichissime, che risalgono a ben prima della nascita di Cristo e dell’evoluzione dell’uomo, ciò a riprova che lo spirito competitivo e di divertimento che lo muove è da sempre presente nell’uomo.

Grazie ad una splendida e divertente info grafica, reperibile in versione interattiva con un semplice click a https://www.betclic.it/c/storia-calcio/calcio.html, è possibile vedere come già dal periodo compreso fra il VIII e il XII A.C. si praticava uno sport simile al calcio nell’estremo oriente, più nello specifico in Giappone, con il “Kemari”, gioco il cui scopo era quello di concludere passaggi con la sfera di gioco senza farle toccare terra, ma anche con lo “Tsu-Chu”, dove invece il fine era quello di centrare un buco posizionato a centro porta. In questa epoca la palla di gioco veniva realizzata prevalentemente in cuoio e riempita con vesciche di animali, piume o capelli di donne.

Più avanti nel tempo, cioè fra il IV e il II secolo A.C., questo gioco prese piede anche in Europa, con i Greci prima, dove era soprannominato “Episkyros” e con i Romani poi, in questo caso lo sport era denominato “Harapastrum”. In entrambi i casi questo sport veniva praticato con una palla di dimensioni ridotte e riempita di lana o piume, con la particolarità romana che presentava un campo delimitato da linee e il cui obbiettivo era quello di portare la sfera in fondo al campo avversario.

L’Harapastrum venne successivamente ripreso e ribattezzato “Floretinum Harapastrum”, in quanto giocato a Firenze per dirimere, mediante lo sport, le controversie fra opposte fazioni politiche. Ciò avveniva nel 400 D.C., mentre 200 anni prima, sempre nell’epoca medioevale, furono le Isole Britanniche a praticare il calcio denominandolo “Large Football”, anche qui con spirito battagliero fra i villaggi che lo praticavano e grazie ad un pallone al cui interno vi erano vesciche di maiale gonfiate.

La storia del calcio subisce una svolta decisiva il 24 ottobre 1857, quando nasce il primo football club al mondo, ossia lo Sheffield, che poco tempo dopo disputa la sua prima partita nel suo campo, il Parkfield House, contro l’Hallam F.C., utilizzando una palla con camera d’aria intera in gomma. Successivamente nel 1863 viene costituita la prima la federazione calcistica, la Football Association.

La più recente FIFA nasce invece nel 1904, consacrando definitivamente l’ascesa del calcio, da i primi paesi europei che vi aderirono, ossia Francia, Belgio, Svezia, Spagna ecc., fino ad arrivare ad oggi, dove quasi tutti gli stati al mondo vi partecipano. Così al giorno d’oggi il calcio è uno degli sport più amati e praticati e in molti casi, aiuta persino a vivere meglio, con la sfera di gioco odierna molto più sofisticata, ma realizzata sempre in cuoio lavorato e camera d’aria interna.

Nel futuro non si sa quale sarà lo sviluppo, ma non è da escludere che se l’uomo arriverà sulla luna si porterà dietro con sé questo amato sport, probabilmente in una versione completamente tecnologica.