Stop agli acquisti, si pensa alle uscite. Kuz, Schelotto e Chivu…

Saphir Taider è l’ultimo di una lista di acquisti compiuta dall’Inter quest’estate. La società nerazzurra si è mossa, negare l’evidenza è difficile. Campagnaro, Icardi, Andreolli, Belfodil, Laxalt e adesso Taider, con l’uruguaiano che farà il percorso inverso per crescere in Serie A e far vedere le sue doti. L’acquisto del franco-algerino è stato fortemente voluto da Mazzarri, che lo ritiene perfetto per il suo centrocampo. Anche in prospettiva, perché Taiderè ancora molto giovane. Adesso però gli uomini mercato nerazzurri si prenderanno una breve sosta da quelle che saranno le entrate, perché c’è da sfoltire una rosa comunque numerosa.

Sul piede di partenza certamente Schelotto e Kuzmanovic. Il primo non è stato nemmeno convocato per il ritiro. Le proposte non sono mancate, dal Chievo ad altri club, ma nessuna offerta concreta è arrivata al momento sul tavolo dell’Inter. Probabile che parta in prestito, proprio perché è difficile trovare una sistemazione. Diverso il discorso per Kuzmanovic, che gode di estimatori sia in Inghilterra che in Spagna. West Ham e Siviglia sono sulle sue tracce, col club inglese favorito a meno che quello spagnolo non ceda Kondogbia. E poi c’è Cristian Chivu, il cui futuro è tutto da scrivere. Il romeno è stato operato a Miami, restano da capire i tempi di recupero e la possibilità di rescindere o meno il contratto. Insomma, sono ore calde. Il mercato in entrata è congelato, i botti vengono conservati per la fine. Ora si pensa a sfoltire.

Fonte: Fcinternews.it