Stankovic: “Undici guerrieri. Tanti slavi? Porteranno tanti punti”

La formula “ic” funziona. L’Inter formato ex-Jugoslavia ha infilato la quinta, cinque successi su cinque e primato in classifica solitario. Handanovic il veterano, Jovetic il leader, Perisic in crescita, e poi Brozovic e Ljajic ricalzi preziosi. E chi, allora, meglio di Dejan Stankovic può fotografare il felice momento nerazzurro? Ecco allora l’attuale club manager interista esaltare la squadra di Mancini: “Per ora, è vero, non giochiamo un calcio brillante, ma siamo solo a settembre e c’è tutto il tempo di crescere” ha dichiarato Deki all’agenzia di stampa serba Beta.”Mi piace come l’Inter appare in campo, una squadra battagliera con undici guerrieri. Penso che abbiamo fatto un inizio di stagione quasi storico”.

“Dalla nostra zona – ha continuato Stankovic – arrivano tanti talenti e giocatori importanti, sono convinto che faranno la differenza e che porteranno all’Inter tanti punti“.

Dall’altra parte di Milano, sponda rossonera, Sinisa Mihajlovic: “Si sta formando come allenatore, la sua squadra potrebbe giocare anche un bel calcio ma manca di concentrazione. Per Sinisa sono felice, lo avevo detto che prima o poi avrebbe avuto una grande opportunità. E dopo meno di due anni dall’addio alla Nazionale serba è arrivato al Milan”.