Spunta l’idea Tymoshchuk del Bayern Monaco

Spunta un nome nuovo per il centrocampo interista: si tratta di Anatoliy Tymoshchuk, mediano del Bayern Monaco in scadenza nel 2013. Dopo la sconfitta in finale di Champions, il 33enne ucraino avrebbe manifestato alla dirigenza bavarese l’intenzione di cambiare aria. In Germania sono convinti che il club tedesco abbia offerto il giocatore a Milan e Inter, con quest’ultima che starebbe pensando al giocatore per rinforzare il reparto di centrocampo.

BOJAN INTERESSA A STRAMACCIONI
Il nome nuovo per l’attacco nerazzurro è quello del romanista Bojan Krkic. Reduce da una stagione non esaltante con la Roma, solo sette gol, l’attaccante ha un pò deluso l’ambiente giallorosso. Chi invece è rimasto affascinato da Bojan è Stramaccioni. Secondo Sport.es, l’allenatore nerazzurro avrebbe richiesto, più volte, il giocatore. Una trattativa, comunque, non facile visto che la Roma vorrebbe dar fiducia, almeno un altro anno, all’ex blaugrana.

IL CITY TENTA SNEJDER
Dopo il Manchester United, tocca al City tentare l’assalto a Sneijder. Dopo aver perso Hazard, passato al Chelsea, la squadra di Mancini è alla ricerca di un centrocampista offensivo e, secondo il Daily Mail, il primo nome sulla lista è proprio il nerazzurro. Per lui sarebbe pronta un’offerta di 35 milioni, una bella cifra che rende non impossibile la trattativa e potrebbe cambiare gli scenari di mercato nerazzurro. Incassare e aumentare l’offerta per Lavezzi, superando il Psg? Potrebbe succedere se l’Inter dovesse accettare l’offerta per Snejder.

INTER, L’AGENTE DI LAVEZZI A MILANO
Lavezzi resta un obiettivo di mercato dell’Inter. Nonostante la pressione del Psg, che ha offerto 26 milioni di euro al Napoli, la pista italiana resta percorribile. L’agente del Pocho Alejandro Mazzoni è arrivato lunedì a Milano e martedì è stato visto a pranzo in centro. I nerazzurri sono disposti a mettere sul piatto della bilancia 15 milioni di euro più il riscatto di Pandev più un giocatore (Faraoni), cui potrebbe aggiungersi anche Ranocchia.

COUTINHO: DA SCARTO A GIOIELLO
La tournée in Indonesia ha regalato all’Inter un nuovo Coutinho, molto diverso da quello visto nei primi mesi in nerazzurro. Le buone prestazioni nelle amichevoli indonesiane, culminate con la doppietta nell’ultima gara, hanno davvero fatto cambiare idea sul “piccolo” brasiliano e ora Stramaccioni punta forte su di lui. “L’Espanyol mi ha fatto bene, ora sono un altro. Torniamo a vincere”, ha dichiarato il giocatore. E se Coutinho fosse il vero colpo di mercato dei nerazzurri? L’ottimo campionato con l’Espanyol e le buone prestazioni in Indonesia fanno, davvero, pensare così. I primi mesi in nerazzurro, per lui, furono difficili e l’inter decise di spedirlo in prestito agli spagnoli.

Una decisione azzeccata visti i risultati, tanto che ora Stramaccioni sembra aver trovato l’uomo giusto per rilanciare la sua squadra. “Fisicamente sto meglio e aver giocato con continuità in Spagna è stato fondamentale per la mia crescita. Ora sono un altro e l’anno scorso quando giocavo poco mi sono depresso un pò. Ora non succederà più”, ha spiegato il brasiliano alla Gazzetta dello Sport.
Coutinho spera di rilanciarsi in nerazzurro con Stramaccioni, tecnico che gradisce molto: “Vede il calcio come piace a me e gli puoi parlare in qualsiasi momento. In attacco ti lascia una certa libertà e spero di crescere con lui”.

Nonostante ci tenesse a prendere parte alle prossime Olimpiadi, il brasiliano ha preso la mancata convocazione con diplomazione, anzi sfrutterà quel periodo per prepararsi e concentrarsi al campionato: “Ci tenevo tantissimo ma sapevo che la concorrenza era agguerritissima, però sono giovane e avrò tempo per rifarmi. L’anno scorso ho saltato il ritiro estivo per il Mondiale under 20 e la cosa mi penalizzò, ora la mancata convocazione sarà un vantaggio in chiave Inter”, ha dichiarato.

Fonte: Sport Mediaset