Mercoledì l’allenamento congiunto con la Pro Vercelli alla Pinetina poi, l’indomani, la partenza verso gli Stati Uniti per la trasferta in Florida con la prima uscita ad Orlando prevista per domenica prossima contro l’Arsenal. La prima uscita dell’Inter con il nuovo main sponsor sul petto, vicino allo scudetto tricolore. Ormai non ci sono più dubbi, l’ufficialità arriverà a breve (probabilmente già prima del volo negli Usa), il posto occupato da Pirelli per 26 anni verrà preso da Socios.com, azienda legata alla criptovaluta che garantirà più di 20 milioni a stagione. La cifra che la proprietà voleva raggiungere con la sponsorizzazione della maglia, vale a dire i 30 milioni all’anno, verrà raggiunta grazie ai 5 più bonus di Lenovo (marchio che campeggia sul retro maglia) e a quelli che arriveranno dal terzo sponsor che apparirà sulla manica, questo ancora da decidere.

Come si svolgerà la tournèe? Sicuramente all’insegna della massima cautela, limitando al massimo il numero dei componenti della spedizione e circoscrivendo quanto più possibile i contatti con l’esterno, per fronteggiare così al meglio il rischio di nuovi contagi Covid. Dopo l’Arsenal (domenica 25 luglio) i nerazzurri affronteranno una tra Everton e i colombiani del Millionarios mercoledì 28. Successivamente il rientro in Italia, con l’inizio della fase più intensa della preparazione e del mercato, per permettere a Inzaghi di arrivare al debutto in campionato contro il Genoa del 21 agosto nelle migliori condizioni.

FONTEsportmediaset.mediaset.it