Spalletti pre-Bologna: «Tracciamo un percorso. Handanovic? La Juve ha vinto con…

L’Inter guida la classifica della nostra Serie A con 12 punti dopo 4 giornate insieme a Juventus e Napoli. I nerazzurri, guidati da Luciano Spalletti, saranno in campo domani al Dall’Ara di Bologna per l’anticipo della quinta giornata. Il tecnico dell’Inter ha parlato in conferenza stampa presentando l’incontro: «Al momento non mi interessa tanto che la squadra sia prima ma mi interessa che la squadra sappia è che non siamo ancora collaudati da inserire il pilota automatico. Dovremo tracciare il percorso curva dopo curva e dovremo sterzarci bene dentro. Handanovic? La Juve ha vinto i campionati anche grazie alle parate di Buffon. Noi dobbiamo essere concentrati, consapevoli che bisogna ancora essere costanti nel lavoro da fare, reattivi su qualsiasi pallone. Sono quei tempi sottili che fanno poi la differenza e dovremo usarli al meglio contro le piccole perché altrimenti vien fuori il risultato a sorpresa».

Prosegue l’allenatore nerazzurro: «Icardi? Io gli ho fatto i complimenti. In settimana lo si è spinto tanto insieme a Perisic che rischiamo di non trovarli più per giocargli palla addosso. E’ importante parlare di margini di crescita, devono saperlo anche loro. Possono dare tanto alla squadra, ma come noi abbiamo bisogno di loro, loro hanno bisogno di noi. Icardi in aria è serpentesco, se riesce anche a giocare qualche pallone in più con i centrocampisti e se riesce a stanare il difensore è ancora meglio, può essere un po’ di più. Joao Mario e Brozovic con Borja Valero? Il centrocampo statico dà vantaggi all’avversario, a me piace un centrocampo con gli interpreti che ruotano di continuo. Vorrei però che i centrocampisti andassero di più in area di rigore».