Spalletti: “Il rigore ha fatto la differenza, è stata un’Inter normale. Su Brozovic…”

Brutto debutto in campionato per l’Inter che perde in casa del Sassuolo 1-0; autore del gol vittoria Berardi su rigore. Dopo l’amaro esordio in Serie A in questa stagione, il tecnico dei nerazzurri Luciano Spalletti ha parlato in conferenza stampa al Mapei Stadium (dove era presente l’inviato di FCINTER1908). Queste le dichiarazioni del tecnico interista:

Sia nel risultato che nella prestazione Inter non pronta. Brozovic e Dalbert non li farei giocare nemmeno a briscola

“Io ho detto che eravamo pronti, non che si vinceva. Potevamo fare qualcosa di più, poi la partita per larghi tratti è anche stata fatta e giocata, con le difficoltà del terreno, senza cercare alibi. Quando devi fare la partita per vincere diventano degli spazi più stretti e sulla possibilità di giocare in velocità il campo ti può danneggiare. Dopo aver preso gol è stato difficile, loro si sono abbassati, ogni volta che si perdeva palla non avevamo equilibrio e subivamo delle ripartenze. Il gol ha fatto la differenza, potevamo gestire meglio la palla, ma poi ti viene la frenesia e abbiamo avuto delle difficoltà. Il Sassuolo ha vinto meritatamente, hanno giocato una buona gara, hanno sfruttato le loro armi e il rigore è venuto così. Qualcuno deve ancora mettere a posto la condizione”.

Come giudica Dalbert e Lautaro Martinez?
“Non ci sono state prestazioni che si sono elevate o che sono andate al di là della normalità. Avevano un minutaggio che ci lasciava tranquilli visto che finora hanno giocato più di tutti. Questa è la squadra che ha giocato una settimana fa a Madrid, si era cercato di andare sul sicuro”. 

Quanto sei deluso e quanto ti ha deluso il rigore non concesso all’Inter?
“Sono dispiaciuto perché poi ci sono molte persone che passano una settimana peggiore a quella di quando si vince. Sono cose che possono capitare, bisogna lavorare seriamente, dobbiamo metterci qualcosa in più tutti. Ti si incasina la partita su una scelta del genere, ma bisogna sopperire anche a questo”.

Problema di approccio legato all’esordio in campionato al di là del campo?
“La differenza la fa anche il campo nel poter giocare palle. Poi se vai sotto ti riversi nella loro metà campo e rischi qualcosa. Quello che ci ha veramente creato difficoltà è il rigore. Siamo alla prima partita, dire già approccio sbagliato… Non abbiamo dei gladiatori per quanto riguarda la lotta e l’aspetto fisico, però la partita l’abbiamo fatta. Dovevamo perdere qualche palla di meno e subire meno ripartenze”.

Brozovic ha ricordato non il grande giocatore della passata stagione?
“E’ vero, non ha fatto girare palla con lucidità. Ci ha provato, io non dico che può fare meglio, ma non è stato molto differente dagli altri. Sono stati tutti un po’ condizionati, abbiamo giocato una partita normale commesso qualche errore di troppo. Quello che fa la differenza nella partita è la ripartenza e il calcio di rigore che abbiamo subito. Quando vai in svantaggio le partite cambiano”.