Soriano-Inter: i dettagli per luglio. E c’è un retroscena sulla Juventus

Corsia preferenziale. Non solo l’operazione Banega in via di definizione, l’Inter per giugno sta ragionando concretamente sull’affare che porta a Roberto Soriano. Perché il centrocampista della Sampdoria è apprezzatissimo da Mancini, capacità di inserimento, fame e visione di gioco per un ragazzo giovane e italiano su cui l’Inter vuole puntare. Non a caso, nei rapporti con Ferrero dall’operazione Dodò fino a Ranocchia passando per Eder si è mantenuto un canale aperto su Soriano. Ma come sono i dettagli di questa ‘promessa’ fatta dalla Sampdoria all’Inter?

ACCORDI PRONTI – Dalla prossima sessione di mercato, l’Inter sarà la prima a poter fare offerte per Soriano e a poter rilanciare se qualche altro club vorrà inserirsi. Un’opzione, una corsia pronta per Piero Ausilio che ha confermato come volesse Soriano da subito ma poteva permettersi solo uno tra lui e Eder, ragioni di Fair Play Finanziario. La valutazione si aggira attorno ai 15 milioni di euro; l’Inter con questo patto in amicizia conterebbe di chiudere per qualcosa in meno, attorno ai 12/13 milioni. E ha già l’accordo di massima con Soriano per un quadriennale da poco meno di 2 milioni di euro con bonus. In estate, si deciderà se procedere o abbandonare la pista.

RETROSCENA JUVE – Nei giorni in cui la Samp ha sondato eventuali offerte per Soriano prima di toglierlo dal mercato, si è fatta avanti anche la Juventus: Marotta e Paratici hanno portato Roberto in blucerchiato, lo conoscono a memoria, lo porterebbero volentieri a Torino da alternativa di lusso e ci hanno pensato dopo il no del Borussia per Gundogan. Ma al momento per l’estate i piani bianconeri sono ben altri: nomi di altissima categoria, con tutto il rispetto per Soriano che dalla Juve è stimato. L’Inter sa di doversi guardare attorno perché Soriano piace a tutti, in Italia e non solo. Ma Ausilio ci ha messo le mani. Aspettando giugno…

FONTEcalciomercato.com