Sogno Inter: il settebello dopo 50 anni

3-0 alla Fiorentina, 3-1 alla Roma. Il campionato dell’Inter non sarebbe potuto iniziare in maniera migliore. E il bello è che, se l’appetito vien mangiando, i nerazzurri nelle prossime settimane potrebbero trovarsi con la pancia particolarmente piena.

Già, perché i prossimi avversari che il calendario mette di fronte autorizzano a sognare la formazione di Spalletti. Che ora ha un grande obiettivo davanti a sé: arrivare al derby dell’ottava giornata contro il Milan, in programma il 15 ottobre, addirittura a punteggio pieno in classifica.

La neopromossa SPAL domenica, quindi Crotone, Bologna, Genoa e l’altra matricola Benevento: fermo restando che nessuna partita è già vinta in partenza, come si può notare i rivali che l’Inter affronterà nel mese a venire possono essere considerati tutti abbordabili. Per i big match, se ne riparlerà più avanti.

Ecco perché l’Inter, come ricorda il ‘Corriere dello Sport’, ora punta almeno a eguagliare il proprio record storico: 7 vittorie nelle prime 7 giornate nel 1966/67. Era la Grande Inter di Angelo Moratti ed Helenio Herrera. Quel torneo se lo aggiudicò poi la Juventus, che confezionò il sorpasso all’ultima giornata grazie al famoso errore di Sarti a Mantova, ma è un altro discorso.

Il discorso di fondo è che adesso sì, l’Inter può sognare in grande. Nonostante non siano passate che due giornate, i successi iniziali hanno rinfrancato la truppa di Spalletti, reduce da un anno più nero che azzurro e da una girandola di 4 allenatori. L’obiettivo è ambizioso: il settebello prima del derby.