Skriniar avverte: «Mai alla Juve o al Milan. Rinnovo? Vediamo»

Milan Skriniar alza il muro. Il difensore centrale dell’Inter ha commesso solo 40 falli nella passata stagione, non saltando neppure un minuto in campionato, e ha parlato alla Gazzetta dello Sport della prossima stagione, dell’arrivo di Cristiano Ronaldo e di tanto altro, partendo dalle ambizioni. «Siamo l’Inter, un club da vertice per definizione. Già così siamo più forti della scorsa stagione. L’obiettivo è restare in alto e fare grandi risultati in Champions. Sarò all’esordio ma per me non cambia nulla, perché possiamo fare grandi cose, indipendentemente dall’avversario che avremo di fonte».

Poi sul mercato: «Non è male leggere o sentirsi dire che il tuo modo di giocare piace alle grandi squadre. Ma non ho mai pensato di andar via. Ho sempre detto: vediamo cosa decide l’Inter, per me va bene. Rinnovo? Non è ancora fatto, il mio agente e la società stanno parlando, vediamo cosa succede». E una promessa: «Mai alla Juve e al Milan? (Ride) Va bene: in Italia giocherò solo nell’Inter».

Milan ŠkriniarIl giocatore ammette di non pensare troppo ai voti dei giornali, ai social e alle lettura ma ama viaggiare. Inoltre, Skriniar è favorevole al Var e non vede l’ora di affrontare Cristiano Ronaldo: «Uno dei più forti al mondo, forse un po’ più veloce di me… Ma noi siamo l’Inter, un giocatore da solo non è niente contro una squadra. E poi io sono felice: voglio giocare e confrontarmi contro i migliori. I due giocatori più difficili da affrontare? Higuain e Simeone».