L’Inter vuole ripetersi, parola di Milan Skriniar. In un’intervista alla Gazzetta dello Sport, il difensore slovacco mette in chiaro gli obiettivi della squadra: “Vogliamo il bis in campionato, anche se non sarà facile, e fare bene in Champions League”. Dopo un grande successo come quello in Serie A, il 26enne avrebbe voluto rimanere con Antonio Conte, ma non è accaduto: “Mi ha sorpreso, ma ora testa al futuro.”

Nell’intervista a cuore aperto alla Rosea, Skriniar passa infatti in rassegna il recente passato e quello che accadrà nei prossimi mesi: “Ovviamente dopo il trofeo avremmo preferito rimanere tutti insieme, ma Conte ha fatto la sua scelta e noi lo abbiamo ringraziato per i due anni con lui. Simone Inzaghi è preparato e di livello, vogliamo toglierci grande soddisfazioni”. In squadra con lo slovacco arriverà anche l’ondata di entusiasmo portata da Nicolò Barella e Alessandro Bastoni dopo la vittoria a Euro 2020, che fa sorridere anche il 26enne: “Sono davvero felice per l’Italia e loro torneranno carichi per aiutarci”.

Oltre agli Azzurri, un pensiero va anche ovviamente a Christian Eriksen: “Ho visto in diretta tv cos’è successo e ho avuto paura fino alle rassicurazioni. Lo aspettiamo in campo, ma l’importante è che ora stia bene”. Intanto il gruppo ha perso Achraf Hakimi, direzione Paris Saint-Germain: “Ci mancherà molto, ma abbiamo già gente pronta. Noi non dobbiamo pensare al mercato”. Testa quindi al futuro, con la consapevolezza che quanto fatto nel 2020/21 è stato fantstico e funge da ulteriore motivazione: “Sensazione bellissima avere lo scudetto cucito sul petto, ce lo siamo meritati”.

FONTEsportmediaset.mediaset.it