Siviglia e Andreolli, l’infortunio mette a rischio il riscatto…

Quale futuro per Marco Andreolli? Il difensore centrale classe 1986, sotto contratto con l’Inter fino al giugno del 2017, non rientrando nei piani dei nerazzurri e di Mancini per questa stagione, aveva accettato la proposta del Siviglia e, a fine agosto, si era così concretizzato il suo passaggio al club spagnolo. La trattativa tra i due club si era chiusa sulla base di un prestito con un diritto di riscatto, fissato a 2,5 milioni di euro, in mano al Siviglia. La stagione era anche cominciata molto bene, ma a novembre un brutto infortunio, lacerazione del tendine di Achille, ha messo fuori dai giochi l’ex centrale del Chievo Verona. Fino ad allora 9 presenze totali, di cui 7 in campionato e 2 in Champions League, tanto che erano già circolate voci di un Siviglia intenzionato a procedere con il riscatto.

L’infortunio, come è ovvio che sia, ha bloccato tutto, spostando di fatto ogni decisione a fine stagione: ad oggi, comunque, secondo quanto risulta a FcInterNews.it, il club andaluso non si dovrebbe esprimere prima del mese di maggio, ma ci sono anche da calcolare i tempi di recupero del giocatore, che dovrebbe tornare in campo entro giugno. Insomma, al momento al situazione è questa e tutto lascia pensare che l’ago della bilancia sarà proprio il Siviglia: il club si farà influenzare dall’infortunio avuto dal giocatore o procederà senza indugi con il riscatto? A maggio la risposta.

FONTEfcinternews.it