Si riparte da Rolando: contatti col Porto per il riscatto

Un’estate fa sembrava quasi una barzelletta da raccontare sotto l’ombrellone. “Sai che l’Inter ha preso Rolando?”, all’inizio non ci credeva nessuno. Un po’ per quel nome che riportava alla mente gag comiche, un po’ perché il difensore del Porto stimatissimo da tutti i club europei fino a due anni e mezzo fa era diventato l’ennesima meteora della gestione Mazzarri a Napoli. Arrivato a gennaio dal Porto in prestito con diritto di riscatto, mai convincente al punto da diventare titolare. E rispedito puntualmente ai Dragoes in estate.

Finché Mazzarri non è arrivato all’Inter. E chi ha voluto, per completare il reparto difesa senza la spesa eccessiva che avrebbe comportato Dragovic dal Basilea? Proprio Rolando, difensore alto e non velocissimo ma ritenuto perfetto per l’idea di difesa a tre studiata da Walter. Anche perché l’operazione fiutata è stata subito vantaggiosissima: prestito con spese bassissime, riscatto a circa 4 milioni di euro, i buoni rapporti con il presidente Pinto da Costa hanno fatto il resto.

Adesso, con prestazioni sempre più solide Rolando si è praticamente preso un posto da titolare. Intoccabile, anche nel derby. In panchina si siede Ranocchia, ormai. Al punto da diventare il grande indiziato per poter andare via e far cassa qualora dal Chelsea o da qualsiasi altro club mostratosi interessato fin qui dovessero arrivare offerte importanti. Ma l’Inter si gode Rolando, se lo coccola sperando che continui così. E iniziando già a ragionare sul futuro di questo gigante portoghese di 28 anni, nel pieno della maturazione calcistica. Mazzarri ci ha scommesso, gli ha garantito impiego e fiducia, è stato ripagato con la preziosissima moneta che vale anche gli applausi di San Siro.

Branca e Ausilio hanno già mosso i primi contatti telefonici con il Porto. Perché l’Inter vorrebbe trattenere Rolando anche il prossimo anno, qualora le cose dovessero continuare fino alla prossima primavera su questi ritmi. Difensori affidabili a prezzi così bassi in circolazione ce ne sono pochi, Rolando conosce l’ambiente e Mazzarri, una soluzione ideale. Al punto da aver già riferito al Porto dell’intenzione di trattenerlo, senza però arrivare ancora a dare garanzie perché tutto verrà discusso in primavera.

Con l’Inter che cercherà ancora di giocare sugli ottimi rapporti che intercorrono con la famiglia Da Costa e con tutta la dirigenza lusitana. Perché uno sconto per chiudere a circa 3 milioni definirebbe alla perfezione un’operazione comunque importante da parte di Branca e Ausilio. Rolando si sta meritando l’Inter, se continuerà a farlo resterà sicuramente nerazzurro. Questa è l’intenzione del club al momento, dato che pochi altri difensori in rosa danno garanzie. Vietati cali di tensione, caccia al calo del prezzo. Altro che barzelletta: Rolando fa sul serio. E si prende l’Inter, sempre di più.

Fonte: goal.com