Si riapre il mercato e riparte anche il tormentone Guarin. Fitti i contatti tra…

Fredy Guarin. Cambiano gli allenatori, ma il colombiano resta sempre al centro dei rumors in uscita. Perché il club nerazzurro ha necessità assoluta di fare cassa (per almeno un colpo in entrata) e alla luce anche delle ultime prestazioni dell’ex Porto, che dà sempre la sensazione di poter spaccare il mondo, ma non riesce a dare continuità alle giocate positive nemmeno nella stessa partita.

FATTORE MANCIO – Il rapporto con Mazzarri non era idilliaco. Scaricato a gennaio scorso pur di avere un attaccante, nella fattispecie Vucinic. Un rinnovo di facciata e di nuovo in uscita in estate, quando il Valencia ha provato a ottenere lo sconto fino all’ultima ora. “No” la risposta secca di Ausilio, senza cash. E una nuova stagione dove ripartire da zero. Ma con WM il rapporto è durato poco quest’anno, condito da più panchine che apparizioni in campo (con la strana idea di vederlo da attaccante aggiunto). Ora Mancini potrebbe cambiare tutto. Il rapporto con l’ex tecnico del City è buono. Il Guaro sta giocando con continuità, senza però ripagare del tutto la fiducia del Mancio, che lo voleva già ai Citizens per la sua mediana. E così nuove voci che si rincorrono per la sessione invernale, in attesa forse dell’offerta giusta.

CONTATTO CONTINUO – Secondo quanto risulta a FcInterNews.it i colloqui tra il ds Ausilio e l’entourage del giocatore sono continui, fitti in questo periodo. Ma da parte del colombiano non c’è assolutamente la volontà di cambiare aria. Non si prendono infatti in considerazione rumors di mercato, offerte e ammiccamenti. Almeno finora, perché la situazione è in evoluzione e da casa Inter, con un’offerta interessante, potrebbe arrivare l’ok all’addio del colombiano. Una scelta che cambierebbe, e molto, le carte in tavola.

LIVERPOOL E ALTRE – Dopo lo United in estate, adesso è il turno del Liverpool su Guarin. I Reds sarebbero infatti interessati all’ex Porto, ma per ora filtrano secche smentite sul fatto che il club inglese abbia sondato il terreno per portarlo ad Anfield. Stesso discorso vale per gli altri club europei, più o meno prestigiosi, da Liga e Bundes accostati al giocatore, che ora ha in mente solo l’Inter.

Guarin quindi sceglie l’Inter, che al contrario aspetta offerte e potrebbe presto cambiare idea. Insomma, un film già visto. Entourage e Ausilio sono a stretto contatto. Con la possibilità per il colombiano di dover rifare per l’ennesima volta le valigie, dopo averle disfatte tante volte, sempre a un passo dall’addio.

FONTEtuttomercatoweb.com