Shaqiri si sfoga: “Come persona sono deluso dall’Inter, ma tra me e Mancini…”

Xherdan Shaqiri torna a manifestare la propria amarezza e delusione per l’improvvisa fine della sua avventura con l’Inter. Intervistato dalla Blick!, il nuovo giocatore dello Stoke City esprime più dettagliatamente il suo disappunto: “Perché non ha funzionato con l’Inter? Sinceramente ancora oggi non mi è chiaro. Più volte ho cercato il dialogo, ma non ho trovato alcuna spiegazione. Ma tra me e Roberto Mancini non è successo nulla, se fosse accaduto qualcosa lo avrei capito perché avrei avuto a malapena spazio in campo. Deluso dalla gestione dell’Inter? E’ il calcio, devi essere pronto a tutto. Però sì, sul piano umano sono deluso”. Ora, una nuova avventura in Inghilterra: “Sono molto felice, le ultime settimane non sono state facili per me. Perché ovviamente non ero contento dell’idea di riprogrammare la mia carriera dopo soli sei mesi”.

Sorprendente la scelta dello Stoke, soltanto nono nell’ultima Premier League. Ma Shaqiri spiega: “E’ qui che vedo le più grandi opportunità di giocare. La dirigenza e l’allenatore mi hanno aiutato molto nella scelta, soprattutto Mark Hughes che ha avuto un ruolo enorme. Vuole puntare su di me, questo ho avvertito nei colloqui avuti nelle ultime settimane. La Premier e la Bundesliga sono ideali per me, ma io ho bisogno di giocare. Fra qualche settimana con la Nazionale svizzera affronteremo Inghilterra e Slovenia. Ho fatto questa scelta con molta cura”. Quando gli viene fatto notare che Stoke non è una città importante come Milano o Monaco di Baviera, e se magari sceglierà di vivere a Manchester, lui glissa: “Non lo so ancora, io mi concentro sul campo. Domani giochiamo contro il Tottenham”.

FONTEfcinternews.it