Settima sinfonia: l’Inter batte il Pescara 3-0

In seguito al minuto di raccoglimento tenutosi in onore delle vittime delle recenti tragedie in Abruzzo, ha il via InterPescara .

Il match inizia con occasioni da entrambe le parti, ma il primo brivido lo avverte l’Inter  al 23’, momento in cui Verre trova la porta nerazzurra, ma giustamente il gol viene annullato per fuorigioco.

La situazione si capovolge qualche secondo dopo, stavolta è D’Ambrosio a segnare,  lo fa mettendo in rete un gol meritatissimo visto l’impegno che sta mostrando ultimamente in campo.

Il gol riesce grazie ad un ottimo cross di Brozovic.

Passano dieci minuti e l’Inter segna il gol del raddoppio.

Dopo una bellissima azione fatta partire da Icardi prima e Perisic poi, riceve palla dal croato Joao Mario, il quale trovatosi davanti alla porta non sbaglia, facendosi così perdonare per qualche erroruccio commesso nei minuti precedenti e regalando  all’Inter il gol del 2 a 0.

Sul vantaggio nerazzurro si conclude il primo tempo e le squadre si recano negli spogliatoi.

Il secondo tempo si apre con una buona Inter.

Con il passare dei minuti cresce anche il Pescara, ma proprio nella fase migliore di gioco di quest’ultima, arriva il terzo gol dell’Inter firmato Eder, il quale al 73’ su passaggio di Icardi mette la palla in rete chiudendo definitivamente la partita.

Finisce così Inter-Pescara, una partita che non si poteva non vincere dati gli incontri non facili che ci attendono, martedì infatti giocheremo contro la Lazio per il match di coppa Italia, e domenica  affronteremo invece la Juve.

Proprio per questi motivi portare a casa i tre punti questa sera era un obbligo e il mantenere un po’ di continuità una necessità per morale e classifica in vista di quello che ci aspetta, lo abbiamo fatto e nel miglior modo possibile, ottenendo la settima vittoria consecutiva, senza subire reti e con tre gol di scarto, riuscendo così finalmente a guardare una bella Inter.