Un giocatore di qualità ma che ha pagato per i tanti problemi fisici. Dopo il prestito alla Sampdoria, Stefano Sensi è pronto a riprendersi l’Inter. I problemi fisici, come dicevamo, lo hanno tormentato dall’inizio della sua avventura in nerazzurro. Adesso il giocatore è pronto a tornare alla base e la sua volontà come sottolinea la Gazzetta dello Sport, è trovare un posto nelle gerarchie di Inzaghi, il mercato al momento può aspettare. Il reparto centrocampisti dell’Inter sarà meno affollato con le partenze di Vecino e Vidal.

“Lì in mezzo c’è spazio per le sinapsi e i piedi vellutati di Sensi, con Roberto Gagliardini e l’altro rientrante Lucien Agoumé a completare il sestetto dietro ai tre titolarissimi di Simone Inzaghi. Certo, le possibilità che la composizione del reparto all’inizio del prossimo campionato sia questa è davvero improbabile – c’è aria di almeno un nuovo innesto e di un’altra partenza -, ma la fotografia attuale offre margini di manovra a un Sensi che è consapevole di avere ancora molto da dare ai nerazzurri”.

“È chiaro che la società ascolterà eventuali offerte per Sensi e valuterà anche soluzioni alternative, ma Stefano comincia a pensare alla stagione 2022-23 come lo aveva fatto nell’annata appena terminata, per altro con meno traffico nel reparto. È concentrato sul contributo che può dare all’Inter, che lo aveva preso dal Sassuolo per farne un titolare: altre mete non sono nei programmi, al momento”.

FONTEfcinter1908.it