Scricchiola la panchina di Mazzarri

Walter Mazzarri
Walter Mazzarri

L’Inter è tornata ad allenarsi questa mattina al centro sportivo Angelo Moratti per preparare la delicata partita contro la Lazio di Edy Reja che si giocherà sabato sera.

La posizione sulla panchina dell’Inter di Walter Mazzarri si è fatta delicata dopo la brutta sconfitta nel derby col Milan che riapre anche il discorso Europa League, che anche con un pareggio domenica sera i nerazzurri avrebbero blindato. Il tecnico livornese deve vincere contro la Lazio per scacciare i fanstasmi e per portare la sua squadra in Europa.

La gestione troppo sparagnina della gara e la scelta politicamente poco corretta di non far dispuare nemmeno un minuto a Zanetti nella sua ultima stracittadina non sono andati giù al popolo nerazzurro.

Il confronto con Stramaccioni è rimbalzato molto sui social network: il tecnico romano chiuse la scorsa stagione al nono posto a quota 54 punti ma con una squadra praticamente inesistente. Confermare l’allenatore senza rinnovargli il contratto equivarebbe a un atto pubblico di sfiducia, lo stesso che colpì un altro celebre livornese, Massimiliano Allegri, sulla sponda opposta del Naviglio. L’ex milanista rimase in rossonero nonostante la corte della Roma ma il mancato rinnovo di Berlusconi portò alla disastrosa prima metà di campionato dell’ex allenatore del Milan.

L’Inter attuale, a due turni dal termine, è al quinto posto a quota 57 ma dietro di sè ha diverse squadre: Torino 55 punti, Parma e Milan 54, Verona e Lazio 53. Il futuro del tecnico toscano dipenderà molto dalle ultime due partite contro la Lazio e il Chievo e Mazzarri si augura di non fare la fine del suo predecessore

Fonte: europacalcio.it