Schelotto: un sogno chiamato Inter

Ezequiel Schelotto non sta più nella pelle. Il suo sogno di arrivare nella Milano nerazzurra è troppo forte. Prima compra casa sul Lago di Como, poco distante da Appiano Gentile. Poi continua a mandare messaggi e scrivere su Twitter: “Nadie te puede sacar la oportunidad de soñar” “Nessuno ti può togliere la opportunità di sognare” e poi ancora “grazie a tutti quanti per i messaggi di stima, abbraccio forte a tutti e vi dico una cosa “Non perdere mai la fiducia”. Poco fa twitta: “Il treno passa poche volte nella vita, devi decidere se prenderlo o no”…come ho detto il treno passa poche volte“. Messaggi che qualcuno dovrà pur recepire.

Ma la trattativa non vede ancora un punto di arrivo: l’Inter offre non più di 3 milioni più la metà del cartellino di Marko Livaja (valutata circa 2,5 milioni dall’Inter), ma l’Atalanta chiede almeno 5 milioni di parte cash, visto che non valutano la metà del giovane attaccante croato più di 1,5 milioni. E le due società sembrano non cedere.

I nomi dei possibili sostituti dell’italo-argentino sono Cassani della Fiorentina, cedibile in prestito dai viola, e Jung dell’Eintracht Francoforte, che invece risulta una pista più difficile perché il club tedesco non vorrebbe cedere il giocatore in questa finestra di mercato.