Schelotto: “All’Inter mesi difficili, ma vorrei tornare. Strama mi ha aiutato”

Ospite in studio a Sky Sport 24, Ezequiel Schelotto, presentando il proprio nuovo sito ufficiale (www.ezequielschelotto.it), commenta, ovviamente, il successo del suo Sassuolo ai danni del Milan: “Siamo contenti per la vittoria, magari un po’ dispiaciuto per l’esonero di Massimiliano Allegri perché ha fatto tanto per la panchina del Milan. Ma per il Sassuolo sono molto contento per il successo”. Schelotto commenta anche le voci di un interesse della Lazio: “La Lazio mi ha cercato più volte, è una piazza importante. In questo momento non sto giocando molto, sono rientrato bene dopo l’infortunio ma non ho avuto molte opportunità. Rispetto comunque le scelte di Eusebio Di Francesco, abbiamo un bel rapporto, diretto. Siamo come due fratelli, ci diciamo le cose in faccia”.

C’è anche chi lo rivuole all’Inter; il Galgo commenta così: “La gente mi manda tanti messaggi d’affetto, ogni volta mi ricevono tutti bene. Sono legato per altri tre anni all’Inter. Vorrei tornare un giorno a vestire la maglia nerazzurra. Il Milan? Se ne parlava un anno fa, ma sono stato contento di vestire la maglia dell’Inter e mi piacerebbe tornare, perché giocare con Javier Zanetti è stato un sogno, oltre che con molti compagni che sento ancora. Ho sofferto molto negli ultimi mesi con Andrea Stramaccioni, vorrei un’altra possibilità ma lo devo dimostrare in campo. Purtroppo ora non sto giocando tantissimo, l’infortunio mi ha costretto a rallentare, ora ho la voglia di dimostrare quello che sono”.

Con quale allenatore si è trovato meglio in questi anni? “Direi Pierpaolo Bisoli, col quale ho centrato due promozioni. Mi ha aiutato tantissimo a crescere. Era il periodo in cui ho debuttato con l’Under 21. Ho sempre avuto un ottimo rapporto con tutti gli allenatori, ci chiamiamo spesso. Ma Bisoli è stato un padre per me, venivo dall’Argentina e lui mi ha aiutato tantissimo. Anche Stramaccioni, comunque, mi ha aiutato molto”.

Fonte: tuttomercatoweb.com