Scatto in Russia per la fascia

Un paio di grandi colpi e tante piccole occasioni di mercato. L’Inter farà un grande mercato estivo, ma dovrà stare molto attenta al capitolo spese perchè il bilancio non sorride e la mannaia del Fair Play Finanziario può abbattersi pesantemente sul futuro del club.

Con gran parte dell’investimento estivo che verrà impegnato nell’acquisto di un centrocampista centrale e di un terzino, è sugli esterni d’attacco che il club nerazzurro dovrà agire in maniera oculata.

OCCASIONE IN RUSSIA – Il direttore sportivo dei nerazzurri, Piero Ausilio, sta vagliando con attenzione il mercato dei giocatori che possono liberarsi a parametro zero e se Yevhen Konoplyanka per ora non convince per le eccessive richieste economiche relative al suo ingaggio, c’è una strada più in discesa che porta in Russia alla Dinamo Mosca, dove Balazs Dzsuzdsak è in scadenza di contratto a dicembre 2015 e pronto a lasciare il club a fine stagione.

AFFARE POSSIBILE – Praticamente ambidestro, l’esterno classe ’86 può giocare indifferentemente sia lungo l’out di sinistra che di destra. E’ approdato alla Dinamo Mosca dopo aver vestito le maglie di PSV e Anzhi. In stagione ha collezionato 31 presenze condite da 5 gol e 9 assist fra Campionato russo ed Europa League dove si è arreso soltanto al Napoli di Rafael Benitez. E come appreso da Calciomercato.com per il capitano della nazionale ungherese, l’Inter ha fatto numerosi passi avanti, con sondaggi con il suo entourage avviati già a gennaio, per portarlo in Italia in vista della prossima stagione. I rapporti con l’intermediario che ne cura gli interessi sono ottimi ed è stata superata la concorrenza della Lazio (interessata al giocatore) ma che, nel suo ruolo, può vantare la presenza in rosa di Mauri, Candreva, Felipe Anderson e anche Keita. Dzsudzsak vuole lasciare Mosca, Milano aspetta la sua nuova freccia ungherese.

FONTEcalciomercato.com