Sanzione UEFA in arrivo. Mercato in pareggio nell’aria e quindi l’Inter…

Se ne parla da giorni, ma da oggi, ogni momento è quello buono. Stiamo parlando dell’imminente sanzione in arrivo dall’UEFA, che dovrebbe arrivare all’Inter. Una volta sul tavolo di Thohir, l’obiettivo sarà quello di limitare i danni anche se, una multa (6-7 milioni, una parte con la condizionale potrebbe tornare indietro se il club innescherà un circolo virtuoso), una riduzione della prossima lista Uefa e un mercato obbligatoriamente in pareggio sono nell’aria.

Quest’ultimo aspetto è quello a preoccupare di più perché poi il compito di Ausilio e soci non sarebbe facile anche perché l’Inter si è già impegnata in diverse spese (Shaqiri la più onerosa). Diventerebbe inevitabile la cessione di Icardi, forse quella di Handanovic e con i soldi ricavati si andrebbe alla caccia oltre che di parametri zero di qualità (il centrocampista Toulalan del Monaco) dei desideri di Mancini. Il tecnico punta Yaya Touré (quasi inarrivabile), ma anche i terzini Vida e Darmian, il centrale Dragovic e gli attaccanti Aubameyang (piace tanto) e Pedro. Nomi importanti che con la mannaia dell’UEFA sulla testa non sono semplici da raggiungere.

FONTEfcinter1908.it