Sanchez – Inter, c’è l’accordo!

Chiedimi se sono felice. Questa la domanda che da qualche mese starà ronzando nella testa di Alexis Sanchez. L’attaccante cileno, dopo una positiva prima stagione al Barcellona (25 match e 12 gol), sta trovando parecchie difficoltà e, di fatto, quest’anno è stato utilizzato col contagocce prima da Tito Vilanova, poi da Jordi Roura (10 volte titolare e solo 2 marcature).

CERTI AMORI… – E in questi due anni l’Inter non ha mai smesso di pensare a lui. In queste settimane si era palesata la volontà di dire addio al Barça, ma il nome che si era fatto era stato quello della Juventus. Di oggi la bomba della stampa italiana, con la Gazzetta dello Sport in testa: “Sanchez-Inter, c’è l’accordo”. Secondo la rosea tutto già fatto tra il club nerazzurro e l’ex Udinese: “Il 24enne talento avrebbe già un’intesa di massima per la prossima stagione con il club che lo aveva messo in cima ai desiderata già nel 2011, prima di arrendersi allo strapotere economico degli spagnoli. Acquistato nel 2006 per 3 milioni dal Cobreloa, Sanchez infatti dopo una stagione da protagonista (12 reti e 10 assist) ha fruttato ai friulani 37,5 milioni. Il tutto con un ingaggio vicino ai 4 milioni a stagione”.

INGAGGIO RIDOTTO – E qui arriva il nodo dell’operazione. Anzi, il doppio nodo. Da un lato l’ingaggio elevato, dall’altro trovare una soluzione che consenta ai catalani di rientrare almeno in parte nell’investimento esoso affrontato due estati fa. “In questa fase di stallo si è invece gettata l’Inter, che ha riallacciato i contatti con l’entourage del giocatore. Ben felice di finire al centro del progetto tecnico, Sanchez ha dato l’ok per ridursi l’ingaggio”, si legge sulla rosea. E il Barça? Ci sono due precedenti che lasciano ben sperare l’Inter: Chygrynskyi (preso dallo Shakhtar per 25 e rivenduto per circa 15 milioni) e Ibrahimovic (dai 50 milioni + Eto’o ai 24 al Milan).

FELICEVICH INFURIATO – Sull’argomento, intanto, incassiamo il netto divieto di rilasciare qualsiasi dichiarazione da parte dell’agente. Fernando Felicevich (procuratore anche di Vidal), ai nostri microfoni si è rifiutato di parlare dell’argomento, mostrando un’insofferenza piuttosto eccessiva per la questione. Sorpresa o… Maravilla?

Fonte: Fcinternews.it