Sampdoria-Inter 1-1: Perišić risponde a Muriel

Finalmente Ivan Perišić, anche se alla fine è solo un pareggio. L’Inter, dopo lo spavento provocato dal gol di Muriel, in apertura di secondo tempo, riesce a raddrizzare la partita con il numero 44, abile nello sfruttare l’assist in area di rigore di Mauro Icardi al settantaseiesimo minuto. Passi in avanti da parte della formazione nerazzurra, anche se ci sono ancora molte cose da rivedere durante la sosta per le nazionali, perchè la squadra ha faticato, dopo aver subito il gol, a ritrovare il bandolo della matassa, esponendosi alle ripartenze di una squadra come la Sampdoria, che ha sfiorato il raddoppio in alcuni frangenti.

Un bel primo tempo si chiude sullo zero a zero. Occasioni da entrambe le parti, con un paio di errori veramente grossolani, sia da parte di Sampdoria, sia da parte dell’inter. Il primo è per Guarin. Geoffrey Kondogbia riesce a tenere in campo un pallone difficile sulla destra, e lo serve in area a Fredy Guarin che solo in area piccola davanti a Viviano, prova a far gol in sforbiciata, mandando il pallone alto. Ma l’occasione che capita al doriano Correa è ancor più incredibile. Dopo una ripartenza in velocità,si trova davanti a Samir Handanović e tira. L’estremo difensore sloveno respinge il primo tentativo dell’argentino, che però si ritrova il pallone tra i piedi. A porta vuota però, inspiegabilmente, per nostra fortuna svirgola. Rimaniamo quindi a reti inviolate.

Nella seconda frazione, dopo le due reti, l’Inter si prova a riversare in avanti alla ricerca della vittoria, senza però creare particolari patemi a Viviano. Dopo quattro minuti la partita si conclude sul punteggio di 1 a 1.

Match in archivio, e ora testa alla Juventus, sperando che i miglioramenti continuino a vedersi.