Rivoluzione Mancio: 3 già presi, vuole un big per reparto. Pronti 60 mln e un addio

Nella testa di Roberto Mancini è molto chiara l’intenzione di costruire un’Inter competitiva e pronta immediatamente a lottare per le prime posizioni della classifica. Il tecnico jesino sa esattamente cosa vuole dal mercato e l’ha più volte dimostrato, prima davanti alle tv e poi in una riunione che ha avuto in una saletta col dg Fassone, scrive l’edizione odierna del Corriere dello Sport.

Il concetto che ha voluto esprimere Mancini è netto: questa squadra non va ritoccata, ma rifondata e serviranno almeno una sessantina di milioni.

L’ex tecnico del City ha indicato la strada ai dirigenti nerazzurri, scegliendo i calciatori che dovranno rimanere e quelli che invece dovranno arrivare. Per il momento l’Inter ha messo sotto contratto Murillo e Biabiany, che già si allena ad Interello dopo aver siglato un accordo subordinato alle sue condizioni fisiche. Anche l’affare Zukanovic sembra in dirittura d’arrivo, con Schelotto inserito nell’operazione insieme ad un conguaglio che va dai 500.000 al milione di euro. Proprio al Chievo – confermando quello che FcInter1908.it vi aveva anticipato – potrebbe finire anche Camara.

L’Inter ha preventivato di spendere una sessantina di milioni sul prossimo mercato e cercherà di acquistare almeno un top player per reparto. Facile pronosticare un sacrificio in uscita e il primo indiziato sembra Mateo Kovacic.

FONTEfcinter1908.it