Rientra Miranda, Mancini in difficoltà: Medel cerca ruolo, idea terzino

Roberto Mancini lo ha detto più volte, anche al termine del derby vinto contro il Milan: “Vorrei una squadra con 10 Medel ed un Messi”. La frase è tanto semplice quanto esplicativa, se tutti si sacrificassero e dessero l’anima come il cileno, basterebbe anche un solo giocatore di qualità per fare la differenza.

L’Inter, e soprattutto Mancini, hanno adesso una bella gatta da pelare. Nel derby Gary Medel è stato spostato in difesa per sopperire all’assenza di Joao Miranda, infortunatosi in nazionale, facendo spazio anche a Felipe Melo a centrocampo, che tra l’altro è stato uno dei migliori in campo.

Contro il Chievo però i due brasiliani dovrebbero essere disponibili. Cosa fare quindi con Medel? Mancini potrebbe ritagliargli un posto a centrocampo nuovamente, a farne le spese potrebbe essere Guarin, difficile visto il goal decisivo nel derby, o Kondogbia, complicato visto il valore del giocatore che ancora ha bisogno di minutaggio.

Ecco quindi un nuovo scenario. Come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, Medel contro il Chievo potrebbe restare sì in difesa, ma come terzino destro al posto di Santon. In quel ruolo Mancini lo ha già provato in allenamento, consapevole del fatto che anche nel Cile ha già svolto questa mansione. L’Inter è pronta a tutto pur di non rinunciare al suo ‘Pitbull’.