Respinto l’assalto a Kovacic

Mateo Kovacic
Mateo Kovacic

“Resto a Milano”. L’Inter riparte da Mateo Kovacic. Il giovane centrocampista croato classe 1994 ha giocato da titolare al fianco di Modric l’amichevole vinta 1-0 dalla sua nazionale con l’Australia grazie al gol di Jelavic, che sostituirà lo squalificato Mandzukic al centro dell’attacco nella gara d’esordio al Mondiale contro i padroni di casa del Brasile. Dopo averlo lasciato troppo in panchina, finalmente nel finale di stagione Mazzarri si è convinto (o si è fatto convincere?) a puntare a occhi chiusi su Kovacic, che lo ha subito ripagato con gli interessi dimostrando tutto il suo talento.

NO AL LIVERPOOL – Nello scorso mercato di gennaio l’Inter aveva rifiutato un’importante offerta del Borussia Dortmund e ora ha fatto altrettanto respingendo l’assalto del Liverpool, che già si pregustava un bis dopo il colpo Coutinho. Invece i dirigenti nerazzurri hanno chiuso la porta a ogni trattativa per Kovacic e così il club inglese ha preso il suo coetaneo tedesco di orgini turche Emre Can dal Bayer Leverkusen e ora viene dato sulle tracce dello svizzero del Bayern Monaco, Xherdan Shaqiri.

Fonte: calciomercato.com