Re dei bomber, per Icardi il 46% al tiro: quasi un gol ogni due conclusioni nello specchio della porta

Sedici anni di differenza, 22 gol a testa (con 4 rigori): Mauro Icardi e Luca Toni hanno conquistato il trono dei cannonieri nell’ultimo campionato di Serie A. In tal senso, La Statisticaha analizzato vari aspetti della classifica, coinvolgendo anche Carlos Tevez (20 gol e 2 rigori) e Gonzalo Higuain (18 gol e 2 rigori) e analizzando la percentuale realizzativa, la percentuale realizzativa totale e la SOT*.

Analizzando la percentuale realizzativa, ovvero del rapporto tra gol e tiri in porta, si nota come Icardi sia nettamente avanti a tutti gli altri. L’interista ha chiuso la stagione con un eccezionale 46,15%, meglio anche del 41,86% di Toni e indubbiamente superiore al 39,13% di Tevez e al 32% di Higuain. Statisticamente parlando, Icardi ha quasi segnato un gol ogni due tiri in porta (22 su 43), cifre che confermano le sue doti di bomber d’area di qualità eccelsa.

Il discorso, invece, cambia se analizziamo la percentuale realizzativa totale, quindi il rapporto tra gol e tiri totali (anche quelli respinti). Prevale su tutti, anche se di un’incollatura, Tevez con il suo 16,07%. Dietro c’è Icardi (15,52%) e poi Toni (15,13%) e Higuain (14,16%). L’Apache, in buona sostanza, è quello che ha segnato di più producendo meno conclusioni complessive. Non per altro è stato uno dei giocatori maggiormente incisivi in tutta la Serie A e, forse, il migliore di tutta la stagione.

Chiudiamo analizzando la SOT, l’indice che ci racconta la precisione al tiro dei giocatori in esame. A sorpresa, troviamo avanti Higuain con il 44,25%. Meglio del 41,07% di Tevez, ma anche del 36,13% di Toni e del 33,62% di Icardi. E proprio qui sorgono interrogativi importanti sulla stagione del Pipita e del Napoli. Higuain è stato molto preciso al tiro, ma ben poco incisivo (e non stiamo parlando di rigori). Forse, con altre statistiche, avrebbe permesso al Napoli di stazionare stabilmente nelle zone più alte della classifica. Come l’anno scorso, quando aveva il 3% di percentuale realizzativa e l’1,5 di percentuale realizzativa totale in più. Che sia stato troppo impiegato atleticamente per risultare lucido al momento della conclusione?

* Valore semplice per misurare l’efficacia o l’inefficacia di una squadra in attacco. Si tratta infatti di “Shots on target”, ovvero tiri in porta. Per calcolarlo bisogna dividere il numero di tiri in porta effettuati per il numero di tiri totali.

FONTEfcinternews.it