Ravanelli: “Juve-Inter? I bianconeri non si lamentano mai, l’Inter voleva giustificare la sconfitta”

E’ sempre Juve-Inter, anche quasi due settimane dopo la partita: è tornato sulle polemiche arbitrali Fabrizio Ravanelli, ex attaccante dei bianconeri, che ha commentato così i presunti errori di valutazione di Rizzoli: “L’arbitro ha diretto alla grande, i rigori non c’erano. Per me non ha sbagliato nulla. Con la moviola si fa fatica a capire se c’era rigore, figuriamoci quanto sia difficile per l’arbitro che deve decidere in un secondo. Rizzoli è il numero uno degli arbitri italiani e ci vuole rispetto. Contro la Fiorentina nessun dirigente e giocatore della Juventus si è lamentato per l’arbitraggio. Se ne sono andati a testa bassa sapendo di aver giocato brutta partita: questo è il calcio”.

“La polemica? – Ha continuato Ravanelli – Credo che sia stato qualcosa di spiacevole. L’Inter è un grande club, ha grande allenatore e grandi giocatori. La Juventus quando subisce un torto fa neanche un cenno all’arbitro. Quando si perde bisogna sempre essere educati e farlo con classe e non con l’arroganza di chi vuole giustificare la sconfitta. Pioli, i giocatori, la società credo che abbiano una grande qualità ma l’atteggiamento avuto nel post partita credo sia stato l’atteggiamento di una società che non accetta le sconfitte”.

FONTEfcinter1908.it