Ranocchia parla da capitano: “L’Inter punta al massimo… ma a gennaio ho pensato di lasciare”

Andrea Ranocchia
Andrea Ranocchia

Poteva essere uno dei pezzi pregiati del mercato, Andrea Ranocchia invece ha deciso di sposare definitivamente la causa dell’Inter, convinto anche dalla possibilità di indossare la fascia da capitano che, per tanti anni, è stata di un certo Javier Zanetti.

Il difensore, intervistato da ‘Tuttosport’, oggi fa chiarezza su quanto successo e rivela: “Per il rinnovo del mio contratto manca solo la firma. Ho deciso di restare all’Inter alla fine della scorsa stagione ma a gennaio sono stato vicino alla cessione ed ho davvero pensato di mollare tutto. In sei mesi sono passato da ex a capitano. Il calcio è strano”.

Ranocchia, poi, nega particolari contatti con la Juventus: “Per tre anni sono stato venduto ai bianconeri. Da quest’estate, con l’addio di Conte, si è smesso di affiancare il mio nome alla Juventus”. Conte, fresco di nomina come nuovo CT dell’Italia: “E’ bravo, ha vinto gli ultimi tre scudetti. Tavecchio ha scelto il meglio. Sono sicuro che il mister riporterà la nazionale fra le prime al mondo. Personalmente l’obiettivo è quello di esserci, ma sarà la conseguenza di quello che farò con l’Inter”.

Ranocchia, però, è totalmente conquistato dal metodo di lavoro del tecnico nerazzurro Mazzarri: “E’ uno dei migliori allenatori, con lui possiamo fare il salto di qualità. L’ho ritrovato carico, con più entusiasmo. L’anno scorso, nonostante le difficoltà come il cambio di proprietà o i tanti contratti in scadenza, siamo arrivati quinti, risultato importante perché siamo tornati in Europa, ma è chiaro che dobbiamo volere di più. Credo che Mazzarri, come tutti noi, sia rimasto stregato dal progetto del club”.

Il difensore, quindi, racconta a modo suo il presidente Thohir: “Da quando è arrivato si è concentrato sulla società, cambiando molto. Il rapporto con i giocatori non è ancora forte, ma in futuro lo sarà”.  E saluta i sernatori: “La loro assenza nello spogliatoio si sente. Avevano tante vittorie sulle spalle ed esperienza da vendere. Ma adesso tocca a noi raccogliere i loro insegnamenti, trasmettere gli ideali nerazzurri agli ultimi arrivati e disegnare una nuova Inter”.

Infine Ranocchia mostra di avere le idee chiare su quali saranno gli obiettivi nerazzurri in quest stagione: “Dobbiamo puntare al massimo in ogni competizione. Per lo Scudetto la favorita resta la Juventus, però mi aspetto molto anche dalla Fiorentina“. Parola di capitano.

Fonte: goal.com