La Juventus è in contatto con Ranocchia per valutare il suo approdo in bianconero

Andrea Ranocchia e la Juventus. Matrimonio che in estate potrebbe realmente concretizzarsi, fortemente voluto da Antonio Conte, auspicato dal calciatore. La Vecchia Signora, seppur con grande cautela, ha iniziato a lavorare su un percorso intrigante, ovvero quello che porta al 26enne difensore di Assisi, da sempre pupillo del mister salentino, finito ai margini del progetto interista.

Occasione ghiotta per Madama, pronta ad ampliare il tasso qualitativo del pacchetto arretrato, con sullo sfondo un sempre più probabile ritorno alle origini: difesa a quattro. E allora ecco i contatti con l’entourage dell’ex difensore di Bari e Arezzo, prossimo all’addio a fine stagione, intenzionato a giocarsi l’importante carta del rilancio in una piazza di primissimo livello.

Agli amici più stretti, segno di un progetto ben delineato, Ranocchia avrebbe confidato di voler ritornare sotto la guida del tecnico pugliese, suo mentore in passato, uomo giusto a cui affidarsi per archiviare un’esperienza nerazzurra tutt’altro che esaltante.

I dirigenti bianconeri, per cercare di accontentare ancora una volta il proprio condottiero, nelle prossime settimane cercheranno di approfondire l’argomento. Dopo la tempesta, infatti, sull’asse Torino-Milano sembrerebbe essere tornato il sereno e, imbastire un nuovo affare, cancellerebbe definitivamente l’incredibile vicenda Guarin-Vucinic.

Inoltre, a testimonianza di come il dialogo si stia sviluppando in maniera decisa, in ballo non è da escludere che possano entrare altri profili. L’Inter, giustappunto, apprezza diversi calciatori di marca zebrata e, nel corso delle prossime settimane, il quadro potrebbe svilupparsi ulteriormente.

Fabio Paratici, diesse juventino, nei giorni scorsi ha avuto modo di approfondire la vicenda direttamente con chi segue da vicino gli interessi di Ranocchia. Un incontro servito per fare il punto della situazione e, soprattutto, per comprendere quale strategia adottare. La sensazione è che l’operazione possa andare in porto; nonostante i rapporti tra le due società, al momento, siano ai minimi storici.

Ranocchia, stuzzicato in maniera secondaria dalla possibilità di intraprendere un’esperienza professionale in Inghilterra, il suo obiettivo primario l’ha fissato: vuole la Juventus e, con grande diplomazia, sfrutterà questi mesi per cercare di rendere possibile il tutto.

I meneghini, intenzionati a chiudere un tormentone ormai quasi stucchevole, prediligerebbero una cessione all’estero, ma inevitabilmente debbono fare i conti con la realtà. E questa, in maniera roboante, recita un copione bianconero.

Fonte: goal.com