Ranocchia, Juan, Vidic: uno è di troppo. L’Inter non svende e fissa il prezzo

Certo, molto dipenderà dal mercato, ma appare scontato che la società nerazzurra sia pronta ad ascoltare chiunque si dovesse fare avanti. La situazione più spinosa è quella di Ranocchia, ormai rincalzo alle spalle di Miranda e Murillo (e pure di Medel…) solo un anno dopo aver raccolto l’eredità di Zanetti come capitano. Normale che non sia contento di una situazione del genere, anche perché la prospettiva, giocando così poco, è quella di rimanere fuori dagli Europei.

E Ranocchia ha già perso quelli del 2012 e i Mondiali in Brasile. Sin dall’estate, sulle sue tracce c’è il Milan, ma l’Inter preferirebbe altre soluzioni, a meno che il club rossonero non sia pronto a presentare un’offerta almeno in doppia cifra. Negli ultimi giorni, anche la Lazio ha cominciato a muoversi, dovendo trovare un sostituto per De Vrij, ma in corso Vittorio Emanuele non sono comunque intenzionati a svendere. Ecco perché si aspettano segnali dall’Inghilterra.