Rabbia Inter contro l’Argentina, ora Hugo Campagnaro è fra due fuochi

In casa Inter è vietato stare tranquilli. Godersi un pò di pace. Nessuna tregua nemmeno dopo il 3-0 in casa dell’Udinese. Scoppia definitivamente il caso Campagnaro, una deflagrazione che era nell’aria. Solo questione di tempo.

L’ex Napoli, infortunatosi a fine settembre non ha più giocato un minuto con la casacca nerazzurra mentre ha puntualmente risposto alle convocazioni di ottobre (Perù e Uruguay) per l’Argentina e ora è davanti a un dilemma: accettare o meno la chiamata che lo vedrebbe impegnato in test match pre-Mundial contro Ecuador e Bosnia?

Il mistero si infittisce: Sabella dichiara che il difensore sta bene e che Mazzarri lo tiene fuori per scelta tecnica; l’Inter, indignata, risponde con un comunicato stampa da coltello fra i denti. Alla Pinetina montano i sospetti. La cronaca racconta di un Campagnaro tornato sano dalla pausa ottobriana ma crollato in allenamento a due giorni da Torino-Inter per una lesione al retto femorale della coscia destra, dovuto all’impostazione errata della corsa, complice una fascite plantare evidentemente non guarita del tutto.

Ma se il ‘Toro’ fosse tornato dall’Argentina già infortunato e non avesse detto nulla allo staff? Grave, gravissimo. Una mossa che giustificherebbe la rabbia di Mazzarri ampliata forse ad hoc, verso anche gli altri argentini arrivati con leggero ritardo dalla trasferta transoceanica, per coprire il reale motivo. WM pare inferiocito, non attendendosi di certo un ‘tradimento’ simile dal suo fedelissimo.

Ora, con il Livorno alle porte e un Campagnaro quasi certamente non utilizzabile cosa succederà? Sabella difficilmente ritirerà la sua convocazione. Hugo si troverà fra l’incudine (la voglia di conqusitarsi a tutti i costi il Mondiale) e il martello (la rabbia di Mazzarri e a questo punto anche il rischio di una rottura col gruppo). La guerra fredda fra Federcalcio argentina e Inter continua. Ma attenzione: ci sono di mezzo anche Palacio e Icardi. In attesa di un altro caso…

Fonte: goal.com