Questa la nuova Inter di Mazzarri, 11 titolari più il jolly Ricky Alvarez

Walter-Mazzarri-Juan-JesusEccezion fatta per la trattativa incorso col Porto per far tornare Rolando il mercato in entrata dell’Inter può definirsi concluso, Walter Mazzarri è stato accontentato in ogni richiesta dal presidente Thohir e dal direttore sportivo Ausilio ed adesso può iniziare a sfogliare il suo organico e pensare a quella che sarà la sua formazione base o per dirla nel classico modo del tecnico toscano quella dei ‘titolarissimi‘.

Il modulo sarà il solito 3-5-2 con la ventilata opzione di passare ad una difesa a quattro che per il momento resta un idee lontana. Davanti ad Handanovic, in attesa di Rolando, l’uomo forte del terzetto arretrato sarà Nemanja Vidic, con il colosso serbo sin dalle prime  uscite stagionali anche Ranocchia e Juan Jesus sono apparsi insuperabili. In mezzo al campo si ripartirà dalle certezze lasciate in eredità dal finale dello scorso campionato ovvero Kovacic ed Hernanes, al posto dell’ex Cambiasso invece ci sarà uno tra M’Vila e Medel, il francese ad oggi viene prima del cileno nelle gerarchie se non altro per i mezzi fisici imponenti e più conformi al ruolo di diga davanti alla difesa.

Sugli esterni JonathanNagatomo e Dodò partono sullo stesso piano e di partita in partita si giocheranno le due maglie da titolare col nipponico che a differenza dei due brasiliani può essere impiegato tanto a destra che a sinistra, più indietro rispetto ai tre D’Ambrosio che sin ora ha reso ben poco rispetto alle attese che erano riposte in lui. La medesima situazione degli esterni la si ritrova in attacco dove tre giocatori partiranno alla pari e si giocheranno i due posti di gara in gara, OsvaldoIcardi e Palacio sono sullo stesso livello per Mazzarri che non dimentica neanche RubenBotta.

Oltre a questi nell’arco del mister di San Vincenzo ci sarà anche Ricky Alvarez, per Mazzarri Ricky Maravilla resta una certezza ed un perno importante della sua squadra, il giocatore ideale per fare il dodicesimo e da inserire a partita incorso al posto di una punta o di un centrocampista a seconda dell’andamento del match.

Fonte: europacalcio.it