Quattro colpi a parametro zero

Meglio pensare al mercato. Dopo i tre schiaffi presi allo Juventus Stadium, l’Inter è pronta a regalare a Mancini un altro attaccante: Eder, in arrivo dalla Sampdoria. In vista della prossima stagione, i dirigenti nerazzurri si sono già messi al lavoro per prenotare quattro giocatori in scadenza di contratto a giugno: l’argentino Lavezzi (PSG) in attacco, il suo connazionale Banega (Siviglia) a centrocampo, l’uruguaiano Caceres e il turco Caner Erkin (Fenerbahçe) in difesa. Teoricamente i primi tre sarebbero acquistabili subito, pagando un indennizzo ai rispettivi club di appartenenza, invece Erkin è extracomunitario e può arrivare solo a luglio.

TERZINI SINISTRI – Nel suo ruolo l’Inter ha appena ceduto in prestito il brasiliano Dodo alla Sampdoria e il giovane Dimarco all’Ascoli, ma in quella posizione possono giocare altri quattro elementi della rosa nerazzurra: Alex Telles (già fissato in primavera un incontro con il suo agente per cercare di ottenere uno scontro sugli 8,5 milioni per riscattarlo dal Galatasaray), D’Ambrosio, Juan Jesus e Nagatomo. Quest’ultimo è sempre più vicino al rinnovo del contratto in scadenza a giugno, ma ciò non esclude una sua cessione la prossima estate.

IN DIFESA – Sulla fascia destra lo spagnolo Montoya si appresta a tornare in patria al Betis, così per l’Inter si riapre la pista che port a Sala del Verona. Sempre secondo la Gazzetta dello Sport, Ranocchia oggi passa alla Sampdoria: per prendere il suo posto sono in corsa Rolando (ma il Marsiglia chiede l’obbligo di riscatto) e De Maio del Genoa, che però chiede in cambio il prestito del giovane centrocampista ivoriano Gnoukouri, cercato pure dal Bologna e bloccato da Mancini dopo la cessione di Guarin ai cinesi dello Shanghai Shenhua.