Psico-Spalletti, Gagliardini rinato contro la Spal. Quelle parole ad Appiano….

La rinascita di Roberto Gagliardini è iniziata il 30 agosto, quando i giocatori nerazzurri non impegnati con le nazionali riprendono gli allenamenti dopo la vittoria in casa della Roma. In quella gara Spalletti sostituì proprio l’ex atalantino perché era stato protagonista di una prestazione spenta, ma il tecnico non ama bocciare nessuno, come invece faceva De Boer che un anno fa contro il Bologna cambiò Kondogbia dopo 27’.

Secondo quanto rivela La Gazzetta dello Sport, dunque, quando lo rivede ad Appiano la prima cosa che fa è prendere da parte l’ex Atalanta per dirgli: “Ti ho sostituito contro la Roma perché in mezzo faticavamo e avevo l’esigenza di abbassare Borja Valero. Ma continuo ad avere grandissima stima nei tuoi confronti e contro la Spal, alla ripresa, giochi di sicuro”.

Un segnale di fiducia importante, che Gagliardini apprezza molto, anche se il più critico era stato proprio lui. Lui che però l’attaccamento alla maglia l’aveva già dimostrato dimezzandosi le vacanze estive e aumentando poi i carichi di lavoro durante la sosta.

Il risultato si è visto contro la Spal. Una prestazione finalmente gagliarda, recuperando mille palloni, andando alla conclusione un paio di volte e cercando di impostare rapido e dritto per dritto come gli chiede il mister.