PSG-Inter 1-0: I nerazzurri durano un tempo, Cabaye li punisce nella ripresa

Nell’amichevole di lusso di Marrakech l’Inter perde di misura per 1-0 contro il PSG. I nerazzurri fanno vedere un buon calcio per tutto il primo tempo, anche se Handanovic li salva in più di un’occasione e i ritmi di gioco sono sempre piuttosto lenti. Nella ripresa i tanti cambi spostano l’equilibrio dalla parte dei francesi, che trovano il goal partita al 57′ con Cabaye.

JUAN JESUS A SINISTRA, OUT SIRIGU E MOTTA – Blanc schiera il PSG con il 4-2-3-1. Sirigu non al meglio siede in panchina, così come Thiago Motta. Fra i pali spazio allora al dodicesimo Douchez, con Van der Wiel e Digne terzini e Aurier e Camara coppia centrale. Centrocampo folto con Chantome e Matuidi esterni, Cabaye, Verratti e Rabiot in mezzo. Davanti Ibrahimovic è l’unica punta, con Cavani che parte dalla panchina.

Mancini risponde con un 4-2-3-1. Davanti ad Handanovic giocano D’Ambrosio a destra e Juan Jesus nell’inedita posizione di terzino sinistro. La coppia centrale è composta per l’occasione da Andreolli e Ranocchia, mentre in mediana giostrano M’Vila e Kuzmanovic. Davanti Bonazzoli, Kovacic ed Hernanes agiscono a supporto del centravanti Mauro Icardi.

RITMI BLANDI – L’Inter inizia bene, soprattutto sotto il profilo del possesso palla, benché i ritmi sono molto compassati. I nerazzurri fanno girare bene il pallone, pur non riuscendo a creare grosse palle-goal dalle parti di Douchez.

Al 4’ botta dalla distanza di Kuzmanovic, con il pallone che sibila a lato sulla destra di Douchez. Poi i nerazzurri ci provano da fuori, prima con Icardi, poi con M’Vila, ma il portiere dei francesi salva senza particolari affanni.

HANDANOVIC SUGLI SCUDI – La seconda parte della prima frazione vede protagonisti assoluti i due portieri. Al 28’ grosso rischio per l’Inter: Van der Wiel penetra sulla destra nell’area nerazzurra, e dalla riga di fondo mette in mezzo un pallone basso per Ibrahimovic. Lo svedese gira a rete, ma Handanovic si salva con i piedi.

Sul ribaltamento di fronte è Icardi ad avere sui piedi il pallone del vantaggio, ma Douchez gli si oppone di par suo. Al 34’ c’è una grave ingenuità di D’Ambrosio, che perde palla sulla trequarti e innesca l’azione di Ibrahimovic. Lo svedese arriva fino all’ingresso in area e prova l’assist per Matuidi, ma la sfera è preda della retroguardia nerazzurra, che si salva.

Al 37’ doppio salvataggio in sequenza del portiere nerazzurro, che prima dice di no a Rabiot, poi replica su tiro sbilenco di Matuidi da distanza ravvicinata. Dall’altra parte Icardi ha ancora una ghiotta occasione: l’italo argentino viene pescato in profondità da Kovacic, ma dopo aver evitato l’uscita di Douchez, spreca calciando a lato sul primo palo a porta praticamente sguarnita.

CABAYE LA SBLOCCA – Dopo l’intervallo inizia il valzer dei cambi nelle due squadre. A beneficiarne sembra la squadra di Blanc, che scende in campo con maggiore determinazione rispetto alla prima frazione di gioco.
Al 47’ Digne dalla sinistra mette un bel pallone al centro dell’area nerazzurra: Ibrahimovic va al tiro di controbalzo, ma Handanovic, con l’ennesimo intervento decisivo della serata, gli dice di no.

Ancora cambi, con Handanovic sostituito da Carrizo nell’Inter, e al 57’ il PSG passa a condurre: lancio perfetto di Verratti sulla destra per la corsa di Van der Wiel. L’olandese penetra in area, sempre dal lato destro, ed effettua un cross basso verso il centro: il pallone è deviato da Andreolli ma giunge comunque sui piedi dell’accorrente Cabaye che col piattone batte Carrizo insaccando nell’angolino destro.

SUSSULTO FINALE INTER – Passato in vantaggio, il PSG controlla bene la partita, con l’Inter che sembra aver smarrito la brillantezza della prima frazione. Nel finale però i nerazzurri, che annoverano nelle loro fila diversi giovani per effetto dei tanti cambi, ci provano.

All’82’ Palazzi calcia da fuori area di potenza, ma spedisce a lato sulla sinistra. In pieno recupero, al 91’, Vidic stacca di testa su corner dalla sinistra, senza però riuscire a inquadrare lo specchio. E’ l’ultima occasione per la squadra di Mancini, che soccombe così 1-0 ai campioni di Francia in carica.

FONTEgoal.com