Proposto un quadriennale a Jovetic

Murillo, Kondogbia, Miranda, Montoya (quest’ultimo atterrato in mattina a Milano Malpensa) e via andare. Ma il mercato in entrata dell’Inter è lungi dall’essere concluso. Altri colpi sono in arrivo, e uno potrebbe essere quello Stevan Jovetic che Mancini spera ardentemente di portare a casa per dare l’ennesimo segnale forte alla concorrenza.

Ieri è andato in scena a Milano il programmato incontro tra la dirigenza nerazzurra e l’agente dell’attaccante montenegrino, Fali Ramadani: secondo ‘Tuttosport’ è stato proposto un quadriennale a Jovetic, ma c’è da trattare anche con il Manchester City. Che potrebbe accontentarsi di lasciar partire il giocatore in prestito, per ricevere tra un anno una ventina di milioni.

La concorrenza c’è, però. E non è da sottovalutare. Nelle prossime ore Ramadani ascolterà anche le proposte della Juventus, ma occhio anche all’incontro col Milan, che dopo aver perso Martinez e preso Bacca prova a mettere le mani su un altro giocatore offensivo.

All’Inter, poi, piace Ivan Perisic, mancino del Wolfsburg. Il croato ha il contratto in scadenza nel 2017 e potrebbe allungarlo di un paio di stagioni, ma intanto i nerazzurri sondano il terreno per capire se le possibilità di effettuare un blitz possano essere reali. Il fatto che il giocatore abbia dato il proprio assenso al trasferimento, intanto, può aiutare.

Per quanto riguarda il centrocampo, c’è sempre da aggiungere un altro elemento dopo l’arrivo di Kondogbia e il flop Imbula, finito al Porto per giocare la Champions League. Per Felipe Melo è dura, perché il Galatasaray non vuole lasciar partire il brasiliano. Così, all’Inter continuano a lavorare per Mario Suarez, mediano dell’Atletico Madrid, nonostante le smentite del suo agente.

Occhi sempre sulla situazione di Mohamed Salah, che oggi deciderà il proprio futuro: ma la sensazione è che sarà uno smacco per l’Inter, visto che l’egiziano dovrebbe dire di sì alla permanenza alla Fiorentina. Quasi tutto fatto, infine, per il rinnovo di Samir Handanovic: un’altra buona notizia.

FONTEgoal.com