Il progetto Thohir ha Kovacic nel motore

Kovacic
Kovacic

Mateo Kovacic studia da bandiera e si prepara a essere il simbolo dell’Inter di Erick Thohir. Si può leggere così il rinnovo di contratto del centrocampista croato con il club nerazzurro che verrà formalizzato nelle prossime settimane dopo che ieri Ausilio e gli agenti del calciatore hanno trovato l’accordo sulla durata e sull’ingaggio. Il numero 10 arrivato nel gennaio 2013 per 15 milioni di euro, fra parte fissa e bonus, dopo un inizio complicato è cresciuto esponenzialmente diventando via via sempre più importante nei piani tattici di Walter Mazzarri che lo ha messo al centro del proprio progetto dandogli via via sempre più responsabilità senza bruciarlo, a dispetto di chi parla di Mazzarri come un allenatore poco abile a far crescere i giovani calciatori. Le cinque reti di Kovacic – tre in Europa League e due in Serie A – in stagione dopo un anno e mezzo a secco sono solo uno dei segnali della crescita del regista croato che vuole prendere in mano la squadra e guidarla verso gli obiettivi che sempre un club prestigioso come quello nerazzurro deve inseguire.

Il progetto triennale di Thohir, che oggi ha rassicurato la dirigenza e lo staff tecnico che i piani non sono cambiati nonostante l’addio della famiglia Moratti, non può quindi prescindere da Kovacic che presto si legherà fino al 2019 all’Inter per diventarne, come sperano i tifosi nerazzurri e la dirigenza, la prossima bandiera.

Fonte: tuttomercatoweb.com