Progetto Inter: Biabiany già in ritiro a Pinzolo. Ad oggi…

Jonathan BiabianyLo sprint dell’Inter e del ds Piero Ausilio è cominciato. L’obiettivo è quello di cercare di dare almeno una punta a Mazzarri prima già dal ritiro di Pinzolo.

Al momento, complici anche i mondiali. L’unica punta che risponderà presente sin da subito sarà Icardi e per non lasciare da solo l’argentino, i nerazzurri devono accelerare sul qualche operazione in entrata. Il nome in pole è sicuramente quello di Biabiany e l’Inter, secondo la Gazzetta dello Sport, lo vuole perché spera sia maturato e perfetto per la Lista Europa League (è cresciuto nell’Inter) e sì, anche per… non lasciare solissimo Icardi nei giorni in cui si ricomincerà a lavorare.

L’obiettivo di Ausilio è chiaro; per il reparto avanzato cercherà di portare a Milano due punte. Una potrebbe essere il parmense l’altro sarà una prima punta vera e propria. Non dimenticando che in alternativa al gialloblu c’è sempre Ibarbo, ecco che l’Inter sta studiano le mosse giuste.

La valutazione di Biabiany ai tempi dell’affare Pazzini su di 7 milioni; Ora potrebbe tornare, ma per il club nerazzurro è una vera lotta contro il tempo per scardinare, assecondare o limare le volontà del Parma. Nel gennaio scorso, Biabiany fu nel mirino di Lippi (il Guangzhou offrì 8 milioni), e rifiutò.

Ma la valutazione è più o meno questa. In prestito, a Parma, ci sono Schelotto e Obi, e proprio il primo potrebbe diventare la contropartita giusta da aggiungere a un gruzzolo di milioni da stabilire. Siamo a metà del percorso, ma Mazzarri ha fretta di avere un altro attaccante fin da Appiano e Pinzolo: e tecnicamente Biabiany, per le capacità di strappo, gli garba.

Fonte: fcinter1908.it