Podolski, ci siamo: il tedesco arriverà in prestito per sei mesi. A giugno un regalo per Mancini: Lavezzi!

Il mercato dell’Inter vive ore convulse e non si ferma alla sessione invernale. Sono infatti due gli obiettivi principali su cui si sta lavorando alacremente: Lukas Podolski ed Ezequiel Lavezzi. Due attaccanti pronti, fatti e finiti, che farebbero tornare i nerazzurri piuttosto competitivi come non lo sono ormai da anni. Almeno per il reparto offensivo.

PODOLSKI A BREVE – La situazione relativa al tedesco ormai è chiara. Podolski chiede spazio e ha già trovato l’accordo economico con i nerazzurri: 2 milioni (bonus compresi) per i prossimi sei mesi. Ieri, intanto, lo stesso giocatore ha confermato che ci sarà un colloquio definitivo con il club londinese. LaGazzetta dello Sport puntualizza come – a meno di clamorosi colpi di scena – Podolski dalla prossima settimana arriverà all’Inter con un prestito secco di sei mesi, per poi riparlarne a giugno. Una via di mezzo tra la richiesta dei Gunners, che avrebbero voluto un obbligo di riscatto a 7 milioni, e l’offerta dell’Inter (solo diritto di riscatto). Oggi Podolski dovrebbe scendere in campo col West Ham vista la squalifica di Giroud, ma questo fatto cambierà ben poco in ottica addio. Le strette di mano di ieri tra Ausilio e la dirigenza dell’Arsenal fanno ben sperare per una soluzione a breve, consentendo a Mancini di avere Podolski forse già per Torino. C’è grande ottimismo in casa nerazzurra.

LAVEZZI A GIUGNO – Da gennaio a giugno. Il ds nerazzurro non si ferma alla sessione invernale, ma prepara il terreno già per il prossimo mercato estivo. E la notizia è che Ezequiel Lavezzi è davvero vicino all’accordo per dire addio al PSG e accasarsi all’Inter. Questo quanto porta alla luce oggi la Gazzetta dello Sport: ”Per Ezequiel Lavezzi sono stati fatti passi in avanti (in gran segreto) molto concreti. Nei vari tentativi (murati) per averlo subito, l’Inter ha scoperto che Lavezzi potrà sì averlo, ma fra 6 mesi. La storia è nota: Mancini aveva messo Lavezzi in cima alla lista di gennaio – assieme a Cerci – per poter sgommare verso il terzo posto. Sondaggi, abboccamenti, il Pocho che viene sempre sostituito e che in pratica manda a quel paese Laurent Blanc che quasi in ogni partita lo toglie sistematicamente all’ora di gioco. Una situazione difficile per l’argentino, situazione che via via ha spalancato la strada senza uscita: Lavezzi e Psg si diranno addio a fine stagione perché i tentativi di rinnovo del contratto (fino al 2016) non sono andati a buon fine. Le parti si scinderanno alla fine di questo campionato, anche perché è evidente che il club parigino sta cercando giocatori in quel ruolo e più giovani, sondaggi che al Pocho non sono piaciuti. A Parigi, Lavezzi guadagna 4,5 milioni: l’ipotesi interista parte da 3,5 bonus compresi a salire negli anni”.

FONTEfcinternews.it