Pjaca non passa di moda: agenti a Milano

C’è sempre il radar dell’ Inter sui gioielli balcanici. E il nome di Marko Pjaca non passa mai di moda sul taccuino di Piero Ausilio, vigile non solo sul discorso Grujic con la Stella Rossa in Serbia ma anche sul versante croato per questo trequartista o ala all’occorrenza che brilla nella Dinamo Zagabria. Dove l’Inter ha pescato Kovacic prima e Brozovic poi, non a caso.

Perché Pjaca piace tanto: talento, buon passo, ottimi numeri. E adesso tanti club europei interessati a questo gioiello su cui Ausilio ha speso anche pubblicamente pareri positivi. Offerte? Non ancora, perché la valutazione della Dinamo è di 10 milioni almeno e la concorrenza soprattutto dalla Premier è forte, fortissima. Ma soprattutto perché il costo ad oggi resta troppo alto seppur per un talento promettente. Insomma, schermaglie iniziali.

Proseguono però i contatti con i suoi agenti, che saranno a Milano nella prossima settimana. Perché Pjaca intriga molto, l’Inter vuole tenerlo sotto controllo, possibile una nuova chiacchierata informativa. Non un’operazione in corso, ma un forte interesse sì.

Intanto, gli scout nerazzurri lo hanno monitorato da vicino anche nei 90 minuti contro l’Arsenal dove ha fatto intravedere poco vista anche la difficoltà della sfida. I radar sono accesi sul versante balcanico. Ma non solo.
Gli osservatori nerazzurri sono particolarmente attenti anche al fronte Sudamerica: tra i nomi più graditi c’è quello di Douglas , volante classe 1997 del Fluminense.

Un prospetto assoluto che l’Inter sta tenendo d’occhio, così come anche la Juventus , centrocampista di passo rapido, buona visione di gioco e ottimi piedi. Brasiliano purosangue, brilla tra le giovanili del Flu che però non vuole venderlo: questa la risposta del club agli agenti del ragazzo che hanno ‘incassato’ l’interesse dell’Inter, già mossa tramite canali vicini al ragazzo.