Pirelli addio, è già caccia al nuovo sponsor

Come spiega oggi Il Corriere dello Sport, le parole pronunciate ieri da Marco Tronchetti Provera suonano come una sorta di ultimatum verso Erick Thohir: o accetta di investire di più, già da quest’estate, oppure il rapporto in scadenza 2016 non verrà prolungato.

“Potrebbero però anche essere un modo per spiegare una decisione già presa, quella di andare al divorzio senza neppure allungare il rapporto di una stagione. Nel 2015-16 la Pirelli verserà all’Inter 13,7 milioni dai quali però va decurtata una cifra importante per la mancata partecipazione alle coppe europee (anche nei contratti di altri sponsor e partner ci sono clausole simili). L’obiettivo dei dirigenti di corso Vittorio Emanuele, messo nero su bianco al momento di presentare il piano finanziario per ottenere il finanziamento da Goldman Sachs, era ottenere dallo sponsor di maglia 16 milioni nel 2016-17.

Adesso il rischio concreto di dover trovare un altro partner è concreto: Thohir ha sondato la Garuda, la compagnia aerea indonesiana che sponsorizza il Liverpool, ma la trattativa non è facile. Di certo, in caso di addio della Pirelli, l’obiettivo è quello di individuare un altro sponsor di caratura internazionale anche perché, numeri alla mano, l’Inter ha stimato una crescita dei ricavi pubblicitari dai 7,4 milioni del 2014 ai 53,3 milioni del 2021, un aumento delle sponsorizzazioni del 54,2%, dai 36,9 milioni del 2014 ai 56,9 stimati nel 2021 e una crescita del 23,9% dei proventi televisivi, dai 72,1 milioni attuali agli 89,3 milioni del 2021”, scrive il quotidiano.

FONTEfcinternews.it