Pereira-Inter agli sgoccioli: si cerca un sostituto dalla lista di Mazzarri

Il mercato dell’Inter a gennaio non sarà solo improntato sui nuovi acquisti. Thohir non si tirerà indietro e ha già incontrato Branca Ausilioper pianificare la campagna di rafforzamento, ma anche le uscite.Mazzarri vuole una rosa numericamente adeguata agli impegni della stagione in corso, quindi ci saranno necessariamente delle partenze per arrivare a un gruppo di 23-24 giocatori.

Uno dei ruoli dove servirà intervenire è quello dell’esterno, anche Thohir ne è convinto. Mazzarri può contare al momento sui soli titolarissimi Nagatomo Jonathan. Ma per favorire un’entrata sarà necessario apportare un’uscita nel ruolo. Wallace è ancora acerbo, ma resterà fino a giugno come ci ha confermato recentemente l’agente. Chi è destinato a fare le valigie èAlvaro Pereira, per cui si è valutata una partenza già in estate, ma non era arrivata alcuna offerta soddisfacente per l’ex Porto.

Lo scarso impiego fino a questo momento da parte di Mazzarri (che lo ha chiamato in causa solo in caso di assoluta necessità) rappresenta una sorta di bocciatura e il futuro del Palito ormai sembra lontano da Milano. Il club nerazzurro e l’entourage del giocatore sono in attesa di offerte da vagliare. La dirigenza, che ha investito una cifra importante per acquistarlo dai Dragoes (intorno agli 11 milioni più bonus mai scattati), ha già accettato l’ipotesi di non recuperare in toto la cifra spesa nell’estate 2012 e alla finestra si prospetta una minusvalenza in bilancio.

In estate al giocatore sono arrivate solo proposte di prestito, che la società nerazzurra non ha neanche preso in considerazione per ovvi motivi di bilancio. Ma adesso, dopo questi primi mesi di gestione Mazzarri che hanno rivitalizzato numerosi giocatori ma non l’uruguayano, la situazione è cambiata e l’idea di un prestito oneroso con riscatto a fine stagione è considerata accettabile dalla nuova proprietà. Resta in pista il Tottenham dell’ex allenatore di Pereira al Porto, Villas-Boas (che però ha smentito), nulla da fare invece, per ora, per un ritorno dell’esterno sinistro ai Dragoes.

Offerte serie, finora, non ne sono arrivate ma che il Palito sia sul mercato è evidente. Mazzarri ha bisogno di un altro tipo di giocatore, un esterno sinistro che possa dargli garanzie partendo dalla panchina e sappia svolgere il lavoro che l’allenatore pretende. Lo stesso Thohir è consapevole del fatto che sulle fasce manchi qualcosa e vada trovata a gennaio. Tra l’altro, che il rapporto tra Pereira e l’Inter sia agli sgoccioli, oltre al volto quasi rassegnato del giocatore visto a Bologna spicca la risposta dell’agente Perkmanche, contattato da FcInterNews.it, ha preferito non parlare del futuro del suo assistito. Atteggiamento in netto contrasto con la disponibilità palesata in altre occasioni, segno che qualcosa sta per accadere. Insomma, tutto oggi lascia presagire che a gennaio le strade tra l’uruguayano e i nerazzurri si divideranno per fare spazio a un nuovo laterale sponsorizzato da Mazzarri.

Fonte: fcinternews.it