Per gennaio pronto Paulinho

Il mercato dell’Inter è in pieno fermento. In attesa di conoscere il vice-Milito, il dt Marco Branca lavora in vista della sessione di gennaio: l’obiettivo numero uno, ora sempre più vicino, è il centrocampista brasiliano Paulinho. Il ragazzo verrà liberato dal Corinthians: “Siamo soliti accontentare gli atleti – ha detto il ds Roberto Andrade -. Sappiamo che Paulinho è un giocatore di spessore. Se vorrà andare via e quando vorrà farlo, lo cederemo”.

L’Inter, nonostante lo stop di qualche settimana fa, non ha mai interrotto la trattativa con il giocatore. Né tanto meno con il fondo d’investimenti che possiede una parte del cartellino di Paulinho. A gennaio, insomma, l’affare potrà avere il suo felice epilogo.
INTER-VASLUI, ARBITRA IL PORTOGHESE DE SOUSA Sarà il portoghese Manuel De Sousa a dirigere Inter-Vaslui, ritorno dei playoff di Europa League, in programma giovedì sera a San Siro. Assistenti Bertino Miranda e Rui Tavares, quarto uomo Vasco Santos tutti del Portogallo.
UFFICIALE PEREIRA: CONTRATTO QUADRIENNALE Alvaro Pereira è ufficialmente dell’Inter. Presso la Lega Serie A sono stati depositati i documenti per l’acquisto dal Porto a titolo definitivo del giocatore uruguaiano.Pereira ha firmato un contratto per quattro stagioni.

STRAMA: TENIAMO I PIEDI PER TERRA “Siamo contenti. E’ solo il primo passo però siamo contenti”. Soddisfatto Stramaccioni dopo il 3-0 di Pescara. “Le cose su cui lavorare ci sono ma è importante che neanche a distanza di 48 ore abbiamo saputo replicare la buona prova in Romania. Cassano? Dopo il primo allenamento avevo visto che stava bene. Io e lui stavamo insieme già da un paio di mesi. Non è il mio tipo da un punto di vista estetico, ma a livello caratteriale sì…”.”Una grande squadra che va in vantaggio 2-0 su un campo difficile e non subisce palle-gol nella ripresa è un segnale di solidità – ha proseguito il tecnico dell’Inter parlando della partita – Era importante partire bene ma piedi per terra e continuiamo a lavorare”.

Stramaccioni poi parla di mercato: “Il mercato dell’Inter è stato contraddistinto dall’avere le idee chiare. Avevamo degli obiettivi, forse manca il cambio della prima punta, ma deve essere funzionale alle mie idee se no va bene così. Gilardino o Borriello? Da qui al 31 agosto l’Inter sarà vigile, secondo me questa sessione di mercato ha dimostrato che ci può essere qualche colpo di scena. Ma l’Inter è sulla buona strada, è quasi completa in ogni reparto”.   Sulla situazione di Maicon, non convocato per la trasferta abruzzese: “E’ un ragazzo fantastico e se sta bene è il più forte terzino del mondo. Non è una questione di valore, se lui resta sono contento ma è un discorso anche personale, è un giocatore in scadenza e serenamente decideremo il suo futuro insieme. Aspettiamo l’evoluzione del mercato, speriamo che resti ma se va via gli faremo un grosso in bocca al lupo perché Maicon ha fatto la storia dell’Inter”.

CASSANO: “FACILE GIOCARE CON SNEIJDER E MILITO” “La cosa importante erano i tre punti. La prestazione è stata buona perché la squadra ha giocato bene. E poi è facile giocare con Milito e Sneijder, due giocatori di alto livello”. Così Antonio Cassano, protagonista di un buon debutto con la maglia nerazzurra. “Dobbiamo migliorare fisicamente, siamo ancora all’inizio, e a quel punto potremo far meglio a livello di gioco – ha aggiunto Fantantonio – Quando ho saputo di giocare? Non ve lo dico…Nagatomo? Yuto è uno spettacolo, mi fa passare il tempo, stamattina sono andato alle 9 a svegliarlo…. L’Inter? Tanta roba…”.

MILITO: “E’ STATA UN’OTTIMA INTER” “Sono contento innanzitutto per la prestazione della squadra, è stata un’ottima Inter”. Parola di Milito, grande protagonista della vittoria di Pescara. “Cassano? E’ un giocatore straordinario, da metà campo in su ci sono grandi risorse e qualità. E oggi mancavano Palacio e Alvarez. E’ un privilegio giocare con loro. Il mio rapporto con Cassano? Avevamo un ottimo rapporto già da rivali, adesso siamo qui entrambi a fare bene per l’Inter”.

Fonte: Sport Mediaset