Pedullà: “FFP, cedere Icardi per prendere Touré non sarebbe la soluzione ai problemi…”

Parla di Inter e Fair Play Finanziario anche l’esperto di mercato Alfredo Pedullà attraverso il proprio sito: “Sul Fair Play Finanziario non si sgarra. Chi sbaglia paga, se ne sono accorti anche i grande club nel recente passato. Anche se molti passaggi restano abbastanza oscuri, spesso sono stati fatti figli e figliastri. L’Inter è abbastanza tranquilla, anche se consapevole che qualcosa potrà accadere. Per esempio una multa di cinque-sei milioni, possibile blocco dei proventi dell’Europa League con l’intesa che saranno restituiti nel giro di un paio di anni quando la situazione verrà messa a posto.

Blocco del mercato? Magari qualche limitazione, la necessità di dover puntare di più su qualche giovane e di dover restringere la rosa per la prossima stagione. Ma comunque non esiste fibrillazione tale da dover pensare a una cessione di Icardi per calibrare il mercato. Anche perché sarebbe una contraddizione: cedere il miglior attaccante per ingaggiare un centrocampista importante, facciamo Yaya Tourè, non sarebbe la risoluzione del problema. Perché poi dovresti prendere uno specialista offensivo in grado di non far rimpiangere Icardi. Quindi, quel po’ di preoccupazione non va confusa con tutto il resto: l’Inter aspetta la comunicazione, poi si regolerà di conseguenza. Ma la serenità che traspare dalle parole del dg Fassone non è fittizia, piuttosto corrispondente a chi non intende oggi fasciarsi la testa”.

FONTEfcinternews.it